torna su
25/10/2020
25/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Giubileo, dal Vaticano un grazie a tutti ma non alla Raggi

Mons. Fisichella: soprattutto a Borgo Pio situazione critica, troppa sporcizia

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 21/11/2016 ore 12:59
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:44)

L’organizzatore del Giubileo, mons. Rino Fisichella, ha ringraziato tutti per come è andato l’evento religioso, ma non il Campidoglio e tanto meno le amministrazioni Marino e Raggi. Il vice sindaco Daniele Frongia ha ricordato “l’ottimo lavoro svolto dal gabinetto della sindaca” per la riuscita dell’evento.

 

In conferenza stampa, Fisichella ha ricordato che l’Anno Santo della Misericordia è iniziato l’otto dicembre2015 “sotto un attacco di violenza inaudita in Europa”, quello di Parigi del precedente 13 novembre. Dunque i timori per possibili attentati c’erano tutti.

 

“Con il passare delle settimane, invece – ha proseguito l’arcivescovo seguendo un testo – grazie a una fattiva opera di messa in sicurezza della città, i pellegrini hanno potuto vivere con tranquillità ed entusiasmo la loro esperienza giubilare. Un grazie sincero va al Ministro dell’Interno che in quanto responsabile della sicurezza del Paese ha offerto un volto sereno e sicuro di Roma. In questo senso, vi è stata una collaborazione vincente tra l’Italia e la Santa Sede che attraverso la Segreteria Tecnica, presieduta dal Prefetto di Roma, ha potuto garantire un corretto svolgimento di tutte le iniziative giubilari, soprattutto per i grandi eventi che hanno visto un notevole flusso di pellegrini”.

 

Le normali difficoltà  per una veduta diversa delle problematiche non sono mancate, ma la collaborazione fattiva ha permesso di giungere sempre a una soluzione condivisa per la sicurezza dei cittadini, dei pellegrini e dei turisti. Un sincero ringraziamento a anche alla Regione Lazio per avere approntato un servizio di sanità e pronto soccorso all’altezza dell’evento non solo negli Ospedali ma anche durante ogni evento giubilare”. 

 

Dunque niente grazie per nessuna delle amministrazioni comunali, da Marino a Raggi. Ai giornalisti che gli hanno chiesto motivi di questo silenzio, Fisichella si è limitato a rispondere: “Il mio testo parla chiaro”. In una intervista il vescovo stamattina, in merito all’organizzazione del Giubileo, aveve parlato di “limiti strutturali ed organizzativi, ma non vorrei dire di più. Del resto per tutto l’Anno Santo bastava andare intorno al  Vaticano, a Borgo, in via dei Corridori per constatarne le precarietà in materia di pulizia e manutenzione. E’ mancata, inoltre, una dimensione culturale all’altezza degli eventi giubilari”. (redazione)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23970 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014