torna su
10/08/2020
10/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

No Tobacco Day. Addio alle “bionde”

Ogni anno il fumo in Italia fa 80.000 morti, prima causa assoluta

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 31/05/2016 ore 9:41
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:25)

Che fumare faccia male dovrebbe ormai essere assodato. Ma forse non tutti sanno quanto fa male, ed è per questo motivo che in tutto il mondo è stata organizzata la giornata mondiale contro il tabacco (No Tobacco Day), con cui si vuole sensibilizzare i cittadini verso un’abitudine che è tra le più pericolose al mondo. Il fumo, nel mondo, è responsabile del 35% delle cause complessive di morte e del 49% dei casi di tumore. In Italia, se possibile, la situazione è ancora più grave. Nei maschi tra i 35 e i 69 anni, il tabacco è responsabile del 94% dei casi di tumore al polmone. La quasi totalità, insomma. Ogni anno in Italia muoiono 83.000 persone per patologie collegate al fumo: 42.000 circa per cancro, 15.000 per malattie respiratorie croniche e 26.000 per malattie cardiovascolari.

Nel mondo si conta un miliardo di fumatori, in Italia la media si è attestata al 27% della popolazione. Il problema è che se nei paesi occidentali la prevenzione e l’informazione hanno permesso di arginare l’incremento dei fumatori, i paesi in via di sviluppo stanno diventando il luogo per antonomasia del boom del tabacco. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità i morti per tabacco nei paesi in via di sviluppo passerà da un milione nel 1995 ai 7 milioni del 2025. Sempre secondo l’OMS, il fumo causa il 20% delle morti nei paesi sviluppati, il 95% dei tumori polmonari, l’85% delle bronchiti croniche ed enfisema polmonare, il 20-25% delle malattie cardiovascolari. (MS)
 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23408 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014