torna su
22/10/2020
22/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Medici obiettori, il Tar fissa i paletti

Bocciato il ricorso delle associazioni pro vita

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 3/08/2016 ore 11:46
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:32)

Il Tar ha dato ragione alla Regione in merito al riordino dei consultori. Uno scontro tra l’ente guidato da Nicola Zingaretti e le associazioni pro vita dei medici e infermieri obiettori che dovrebbe aver scritto la sua conclusione con la sentenza di ieri. La Regione aveva emanato un provvedimento che escludeva, per i medici obiettori di coscienza che lavorano nei consultori, la possibilità di negare il rilascio della certificazione per richiedere l’interruzione di gravidanza e la prescrizione della pillola del giorno dopo.

 

Secondo il Tar “il medico obiettore è obbligato ad attestare la gravidanza, condizione necessaria per decidere poi l’eventuale interruzione”. La pillola del giorno dopo “è un semplice contraccettivo, come è dimostrato scientificamente”. Ma le associazioni pro vita promettono che continueranno la loro battaglia davanti al Consiglio di Stato.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014