torna su
17/04/2021
17/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lazio lancia campagna anti-influenza, 1 milione di dosi

Zingaretti si vaccina. Gratis per anziani, fragili e donatori. Già 283mila italiani colpiti, 103mila casi in una settimana ma attività virus ancora bassa

Avatar
di Redazione | 2018-11-14 14/11/2018 ore 18:30

La Regione Lazio, in occasione dell’avvio della campagna regionale di vaccinazione antinfluenzale 2018/2019, ha messo a disposizione gratuitamente oltre 1 milione di dosi del vaccino antinfluenzale. Oggi il governatore Nicola Zingaretti si è fatto vaccinare nell’ambulatorio della Regione da Pierluigi Bartoletti,‎vicepresidente dell’Ordine dei Medici. “Da quando faccio questa cosa siamo al 95 per cento di copertura – ha scherzato Zingaretti – evidentemente mi vogliono bene e si vaccinano… A tutti quelli che mi vogliono male sappiano che non mi ammalo… perché mi faccio il vaccino”.

L’obiettivo è quello di consolidare e incrementare i risultati raggiunti l’anno passato, e per farlo sono state aumentate le dosi a disposizione, che saranno distribuite grazie all’impegno di oltre 5 mila medici tra medicina generale, pediatri di libera scelta e Asl. Le dosi di vaccino sono gratuite per gli over 65 anni, i soggetti a rischio, il personale sanitario e di pubblica sicurezza e da quest’anno anche per i donatori di sangue.

L’obiettivo è quello di migliorare la copertura sulla popolazione over 65 anni, che rappresenta circa il 21% della popolazione, e che l’anno passato ha usufruito del vaccino solamente per il 51%.

“L’influenza – ha spiegato Bartoletti – rappresenta, con le complicazioni, la terza causa di mortalità per patologie infettive. Quest’anno abbiamo un virus di tipo AH3N2 che è circolato poco lo scorso anno in Italia e molto in Inghilterra. Ha dato molti problemi respiratori, soprattutto negli anziani. E’ un virus che ci aspettiamo particolarmente aggressivo. Dico sempre che l’unica maniera per prevenire l’influenza è il vaccino. Sulle categorie a rischio, sulle persone anziane, non solo evita tre o quattro giorni di febbre alta, ma anche le complicanze, che possono essere molto serie”.

L’influenza intanto continua la sua corsa: nell’ultima settimana sono 103mila i nuovi casi stimati, per un totale di 283mila italiani già colpiti dal ‘male di stagione’, anche se l’attività dei virus è ancora al livello di base ed il picco è atteso per dicembre. Questo il quadro dell’ultimo bollettino Influnet dell’Istituto superiore di sanità. Nell’ultima settimana, l’incidenza totale dell’influenza è pari a 1,71 casi per mille assistiti, come stimato dai 615 medici sentinella che hanno inviato i dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza dell’influenza è più alta ed è pari a 4,36 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 1,37, nella fascia 15-64 anni a 1,76 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,20 casi per mille assistiti. La sorveglianza sentinella della sindrome influenzale InfluNet è coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) con il sostegno del Ministero della Salute. La rete si avvale del contributo dei medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, dei referenti presso le Asl e le Regioni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25310 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014