torna su
16/07/2019
16/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il Natale del cambiamento richiama fantasia e creatività

Il cambiamento non riguarda solamente l’Italia che con il nuovo governo lo dà per scontato. Ma riguarda tutto e tutti: dal commercio, al clima, al welfare.

Claudio Sonzogno
di Claudio Sonzogno | 2018-12-25 25/12/2018 ore 11:25

L’epilogo del 2018 che ha fatto temere fino all’ultimo una rottura con l’Unione Europea, con riflessi traumatici sui mercati finanziari, non ha certamente contribuito ad incentivare la tradizionale corrente di acquisti natalizi. Ma la discesa dei consumi interni non interessa solo il nostro Paese, è una tendenza che ormai si sta consolidando in tutto il mondo occidentale.

Anche negli Stati Uniti, patria del consumismo, molti centri commerciali denunciano un precipitoso calo di clienti.

Forse anziché dolersene imprenditori e commercianti, e di conseguenza le loro associazioni, dovrebbero interrogarsi se al cambiamento della politica, che ha fatto emergere una maggioranza rimasta fino ad ora dietro alle quinte del cosiddetto ‘’establishment’’, non debba seguire anche un drastico rinnovamento dell’economia, fondata soprattutto sulla crescita dei consumi.

E non basta l’alternativa dell’e-commerce. Internet e il digitale in genere, che ha favorito la nuova politica, definita ‘’populista’’, continua ad essere sottovalutato rispetto alla capacità di influenzare gradualmente i rapporti economici trasportandoci verso una società che non sappiamo nemmeno immaginare. Ma che vediamo inesorabilmente insidiata dai veleni che noi stessi immettiamo nella natura. E, al di là delle balbuzie istituzionali di politici improvvisati, ciò genera paura e quindi comportamenti in difesa, anche rispetto all’uso del denaro. Tanto dei piccoli risparmiatori che dei grandi investitori.

Il mondo produttivo e soprattutto il commercio non deve certo assecondare la cosiddetta decrescita felice, ma piuttosto cercare di avere più fantasia e creatività per governare il cambiamento a tutti i livelli, sapendo che non può essere fermato, semmai rallentato, come succede per il mutamento delle condizioni climatiche. Scemerà allora la paura e insieme tornerà la voglia di festeggiare il Natale e comprare regali, promossi però da un’offerta anch’essa cambiata.

Così il prossimo anno potrebbe essere già l’inizio per tornare ad avere più serenità e fiducia nel futuro.

Stampa

A proposito dell'autore

Claudio Sonzogno
123 articoli

Giornalista professionista dal 1969, ha diretto agenzie di stampa nazionali dal 1972 al 2011. Da Direttore dell'Agenzia finanziaria Radiocor e dell'Agenzia Giornali Associati, AGA, a Direttore dell'Asca, la prima agenzia italiana su Internet. Dal 2009 al 2011 Direttore dell'Agenzia APCOM/TMnews, oggi Askanews, innovativa nelle videonews. Ha collaborato con L'Espresso. Opinionista per i Gr della Rai, ha partecipato a programmi di economia. Scrive per "Prima Comunicazione".

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014