torna su
25/04/2019
25/04/2019

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La polvere generata dagli pneumatici inquina le nostre città

Spunta la polvere generata dallo sfregamento degli pneumatici come elemento di sicuro inquinamento. Quindi non solo diesel…

Avatar
di Redazione | 2019-01-28 28/01/2019 ore 12:00

 

La polvere microscopica generata dal consumo degli pneumatici, freni e asfalto e dalla loro volatilità, è responsabile dell’inquinamento da traffico automobilistico quanto l’emissione dei gas di scarico. La polvere che rilasciano sulle strade è altrettanto dannosa, perché contiene un mix di sostanze chimiche tossiche e cancerogene, che possono causare malattie cardiovascolari e respiratorie nelle aree fortemente trafficate, soprattutto nei bambini e negli anziani, che sono la popolazione più vulnerabile.

Lavare più spesso l’asfalto potrebbe essere una proposta per ridurre questo fattore di inquinamento purtroppo poco conosciuto e largamente sottovalutato.

Secondo una recente revisione di 99 studi internazionali, a breve pubblicata su Bollettino dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e coordinata da Fulvio Amato, ricercatore del Consejo Superior de Investigaciones Cientificas di Barcellona, le micropolveri che si staccano dall’asfalto, dalle gomme e dai freni e si depositano sul fondo stradale, contribuiscono a circa la metà dell’inquinamento da traffico automobilistico.

Ne hanno discusso  i massimi esperti riuniti a Milano  per il Seminario Internazionale RespiraMi 3: Air Pollution and our Health organizzato dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e dalla Fondazione Internazionale Menarini.

(fonte Ansa)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
19581 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014