torna su
20/05/2019
20/05/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Tutti pazzi per le nozze in spiaggia

A Fiumicino nei primi due mesi del 2019 già 18 prenotazioni

Avatar
di Redazione | 2019-03-15 14/03/2019 ore 19:00
(ultimo aggiornamento il 15 Marzo 2019 alle ore 9:00)

Atmosfere suggestive, al tramonto, in riva al mare o immersi nella natura o nella storia. Per giurarsi amore eterno, per il quinto anno consecutivo, il territorio comunale di Fiumicino, con i suoi 24 chilometri di spiaggia e molti suggestivi angoli naturalistici, è in prima fila in Italia per la celebrazione di matrimoni fuori dalle sedi istituzionali. Ed anche il 2019 si preannuncia con un nuovo boom di matrimoni in spiaggia: nei primi due mesi dell’anno, infatti, allo Stato civile risultano già 33 matrimoni che si celebreranno fuori dai ‘siti’ tradizionali e, di questi, 18 sono stati prenotati sulle spiagge.

Un trend che salirà nelle prossime settimane, e in particolare in estate, per una scommessa, quella lanciata dal comune costiero (a maggio 2014 la delibera, il 31 agosto 2014 le prime nozze celebrate in spiaggia a Fiumicino) che può mettere a disposizione 51 location autorizzate (un crescendo, con un avviso pubblico, dalle iniziali 24 del 2014, poi salite a 40) tra stabilimenti e chioschi attrezzati, una trentina, sulle spiagge di Fiumicino, Focene, Fregene, Maccarese e Passoscuro, ed altre ugualmente suggestive in aree naturalistiche o di pregio storico, artistico ed ambientale: tra queste, parchi, il castello San Giorgio di Maccarese, il maniero di Torrimpietra, l’Oasi Wwf di Macchiagrande, ville storiche, borghi ed agriturismi nelle campagne del nord del territorio come Tragliata e Tragliatella, cantieri nautici. Gli Uffici comunali, prima di concedere l’autorizzazione alla celebrazione del matrimonio, hanno dovuto accertare la disponibilità e il decoro degli arredi per il rito nuziale, delle bandiere e di tutti gli altri requisiti previsti per lo svolgimento dei matrimoni civili.

Il tutto a cinquecento euro per i residenti nel Comune di Fiumicino e mille per i non residenti.

Fanno eccezione, con tariffe minori, le sedi comunali e Villa Guglielmi. Nel 2018 si sono celebrati, fuori dalle sedi istituzionali, oltre 220 tra matrimoni ed unioni civili: 45 solo nello scorso mese di settembre. “Fiumicino – dice il sindaco, Esterino Montino – si conferma un territorio attrattivo e la nostra intuizione molto apprezzata. Ci aspettiamo che le prenotazioni di location diverse da quelle istituzionali cresca nelle prossime settimane, specialmente per quanto riguarda le spiagge.

I numeri, tra matrimoni e unioni civili, crescono ogni anno, grazie anche ad un’offerta superiore e più variegata rispetto anche alla stessa Roma. Qui, infatti, si sposano tantissime coppie che arrivano anche da lontano, persino dall’estero: tra l’altro un’occasione per far conoscere e valorizzare i nostri luoghi e le nostre spiagge. Gli sposi possono così scegliere un matrimonio originale in un’atmosfera unica, in un territorio che offre angoli suggestivi sia sul litorale che nel nord, dove ci sono luoghi splendidi come parchi e castelli ricchi di panorami naturali”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
19945 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014