torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Atletica: domenica la maratona a Roma, Meucci contro l’Africa

Al via in diecimila, azzurro sfida etiopi, keniani e ruandesi

Avatar
di Redazione | 2019-04-2 2/04/2019 ore 18:30

(immagine di repertorio)

Domenica si svolgerà la 25/a edizione della Maratona Internazionale di Roma, evento che quest’anno è organizzato dalla Fidal e da Roma Capitale, con partenza e arrivo in via dei Fori Imperiali. Alla prova competitiva di 42,195 chilometri è abbinata la Stracittadina non competitiva di 5 chilometri, che scatterà sempre in via dei Fori Imperiali dopo l’ultima partenza delle tre ‘onde’ della maratona, e si concluderà all’interno del Circo Massimo. Chiuse in anticipo le iscrizioni per garantire a tutti i runner la migliore esperienza sui 42,195 chilometri. Ai nastri di partenza si attendono 10.000 partecipanti, 7.080 italiani e 2.920 stranieri provenienti da 88 nazioni differenti. In campo maschile, a difendere i colori azzurri ci sarà Daniele Meucci, campione d’Europa sulla distanza nel 2014 che si presenta con un personal best di 2h10:45 stabilito nel marzo 2018 in Giappone, a Otsu.

L’ingegnere pisano, al rientro da tre settimane di allenamento in Namibia, dovrà vedersela con un nutrito gruppo di atleti africani. I più accreditati per la vittoria sono gli etiopi Abayneh Ayele Woldegiorgis, Tebalu Zawude Heyi, Demise Teshome Brihanu, Workneh Tesfa Tiruneh, Yihunilign Adane Amsalu e Dereje Tesfaye Gebrehiwot. Da non sottovalutare il keniano Bernard Kipkorir Talam, mentre proveranno a inserirsi nella corsa per le posizioni che contano anche il rappresentante del Burundi Onesphore Nzikwinkunda e il ruandese Felicien Muhitira.

Al via anche il due volte campione tricolore di maratona Ahmed Nasef, primo degli italiani nelle ultime due edizioni dei 42,195 km romani. Tra le donne, invece, ci sarà l’azzurra dell’Esercito Laila Soufyane, alla prima maratona dopo la maternità. Anche qui, la concorrenza è tutta africana. Le più accreditate per il successo sono le etiopi Muluhabt Tsega, che a soli 22 anni vanta un personal best di 2h25:48, Asnakech Mengistu Egigayehu, Kebede Megertu Alemu e Mestawot Tadesse Shankutie. Secondo Alfio Giomi, presidente della Fidal, “sarà una festa per tutti. In questa occasione mi piace pensare al futuro: i diecimila di domenica di oggi sono un lascito straordinario. La Fidal è entrata in campo per non disperdere un grande patrimonio, e saremo a disposizione per ogni informazione a chi vincerà il bando. Consegniamo un vero patrimonio a chi si è candidato a organizzarla per i prossimi anni”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25260 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014