torna su
17/04/2021
17/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ibiza, non solo vacanze e movida

Ibiza con la sua natura e il suo mare stupendi è l’isola preferita dagli italiani. Meta di successo per una vacanza ma anche per una nuova vita

Avatar
di Agnese Petrosemolo | 2019-04-27 27/04/2019 ore 11:00

tramonto isola Es Vedrà

 

Ibiza è il “pianeta” ideale per scappare dai ritmi scatenati che ormai hanno contagiato quasi tutte le popolazioni. E se è necessario uno stop o un cambiamento l’unica soluzione è la “fuga”. Via dal traffico, dallo smog, dall’inquinamento acustico e dalla privazione di un riposo tranquillo.  Vi ricordate il vecchio film “Fuga dalla città”? Ora che abbiamo proprio bisogno di staccare le pellicola è più che mai attuale. Ma lasciate da parte mandrie e cowboy ci possiamo rifugiare nello splendore naturale dell’isola del Mediterraneo.

In particolar modo gli italiani, popolo amante dal sole, scelgono di andare alla ricerca di luoghi caldi.

C’è chi lo fa per una vacanza, chi per lunghi periodi e chi per ricrearsi una nuova vita. Ibiza, isola spagnola dell’arcipelago delle Baleari, si afferma come habitat ideale per soddisfare tutte  queste esigenze. Sono tanti i fattori che negli ultimi trent’anni hanno contribuito alla formazione di comunità italiane, come di altre nazionalità, sull’isola spagnola.

Il successo di Ibiza è cresciuto non solo grazie alla movida come è facile pensare, ma a tanti altri fattori ben lontani dallo sballo e dagli “after”. Oltre ad essere molto vicina all’Italia, Ibiza è un’isola dal clima accogliente e dalla natura incontaminata. È un luogo reso attraente dalla somiglianza tra la cultura spagnola e quella italiana e dalla sua economia piccola ma funzionante.

Un tempo era la meta preferita dagli hippy, giovani ribelli alla ricerca di libertà e trasgressione. Oggi è una piccola città circondata dal Mediterraneo in grado di offrire istruzione e lavoro senza rinunciare a mare e sole per tutto l’anno!

La stagione estiva rimane sempre la più gettonata dai turisti. Dalle principali capitali del vecchio continente l’Isola è facilmente raggiungibile, tanto che da maggio a ottobre è un continuo via via di aerei provenienti da tutta Europa. Per “approdare” sull’isola da Roma e da Milano, per esempio, sono necessarie meno di due di ore di volo!

Il turismo, fonte indispensabile per l’economia spagnola, ha inciso in particolar modo sull’evoluzione di Ibiza e di Formentera (piccola isola a pochi chilometri da Ibiza). La bassa stagione (che inizia a novembre e finisce in primavera), ovvero quei mesi in cui gli esercizi commerciali soffrono per la mancanza di turismo, diventa sempre più ridotta. Le attività vivono floridamente per quasi tutto l’anno grazie ai turisti che scelgono l’isola anche nei periodi “morti”.

Ma da qualche tempo i turisti non sono più l’unico carburante che muove la vita del luogo. Sono tanti gli europei, gli italiani in particolar modo, che negli ultimi anni hanno messo stabili radici. Ibiza è diventata meta di investimenti che hanno portato alla crescita del lavoro e al miglioramento dei servizi. Ogni anno nascono nuovi ristoranti, alberghi, stabilimenti balneari e agriturismi.

L’agriturismo è una forma di accoglienza molto diffusa. Il clima rende il terreno favorevole all’agricoltura e all’allevamento, portando al successo le cosiddette fincas, una sorta di casali rustici solitamente situati nelle zone di aperta campagna. Le fincas sono strutture rurali (ma con un tocco di lusso) che nascono come fattorie e poi si attrezzano con camere da letto sempre in stile rustico. Ibiza ha un’agricoltura mediterranea favorita da un terreno e da un clima ideale per la coltivazione di vegetali di ogni genere. Sulla costa prosperano anche grandi saline. Le produzioni di olio e di sale sono tra le più proficue e interessanti. Nonostante le sue piccole dimensioni su questa parte di terra sopravvive una forte cultura locale fatta di tradizioni indistruttibili. Andando nelle zone turisticamente meno frequentate ci si imbatte in piccoli villaggi dallo stile coloniale. Ogni villaggio ha la sua piazza e la sua piccola chiesa. Ogni località ha il suo Santo, San Mateu, San Rafael, Sant Agnés, Santa Gertrudis e tanti altri…

Ibiza è famosa per il suo mare cristallino ma la maggior parte dell’isola è fitta di campagne e di boschi. Flora e fauna sono protette dal governo spagnolo e le autorità locali sono estremamente rigide nel far rispettare l’ambiente.

Sono infiniti i motivi per amare questo posto. La costa si presenta frastagliata e quasi totalmente rocciosa. Questa formazione irregolare permette la nascita di mille insenature che si mischiano con l’acqua trasparente e creano una vera magia di colori. Le insenature sono il punto di riferimento per gli amanti del mare. Ve ne sono di tantissime dalle più grandi e famose alle più piccole e sconosciute. Alcune sono talmente nascoste nella natura da essere un vero paradiso terrestre che diventa oggetto di desiderio. Le cale più difficili da raggiungere sono anche le più belle e in alcune di esse si trovano piccoli ristoranti di legno dove i pescatori del luogo cucinano piatti tipici a base di pesce fresco (ma non li troverete su nessuna guida turistica).

A Ibiza tutti i paesaggi sono stupefacenti e i tramonti sembrano essere ogni giorno più belli. Il sole alto che scalda l’intera giornata cala all’orizzonte regalando agli spettatori immagini che sembrano dipinti. Noi non ci stanchiamo mai di Elvissa (nome in catalano), isola di sogno e la viviamo come, in realtà, andrebbe condivisa: con tranquillità e serenità, guardandosi intorno e seguendo i ritmi della vita dei suoi “veri” abitanti.

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014