torna su
18/08/2019
18/08/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sapete allenare il vostro cervello?

Addio all’invecchiamento cellulare: con la Neurobica vi sveliamo come allenare la vostra mente, mantenendola sempre giovane

Avatar
di Michele La Porta | 2019-05-5 5/05/2019 ore 11:45

Avete mai sentito parlare di Neurobica? E’ una disciplina utilissima per allenare il nostro cervello, migliorandolo, potenziandolo e ringiovanendolo. La parola deriva dalla fusione dei termini ‘’neuroni’’ e ‘’aerobica’’ e sta a indicare una ginnastica utile per potenziare le sinapsi (i collegamenti) tra i nostri neuroni.

Stiamo addormentando il cervello
In quest’epoca tecnologica fra internet, cellulari e televisione, tendiamo a utilizzare sempre meno le nostre potenzialità mentali. Utilizzando questi strumenti, abbiamo sempre un atteggiamento “passivo”. Così, seppur pensiamo di essere sempre vigili e attivi, in realtà stiamo addormentando il nostro cervello.

L’abitudine è dannosa
Abbiamo un nemico da combattere: l’abitudine! Dobbiamo smetterla di lasciarci influenzare dalle informazioni presenti nell’archivio che abbiamo registrato in passato. Attraverso l’abitudine il nostro cervello comprende che impiegherà meno sforzo nel compiere una determinata azione e questo lo condurrà verso un inevitabile depotenziamento.

Come superare il problema…
L’invecchiamento del nostro cervello dipende principalmente dall’atrofizzazione dei dendriti che collegano tra loro le cellule nervose e che costituiscono la base della memoria. Per questo è importante mantenere attivi  i dendriti in modo da stimolare la capacità del cervello nel collegare e trovare nuove connessioni tra le informazioni.

Non si invecchia…
Gli esercizi della Neurobica, costringendo il cervello ad affrontare nuove situazioni, stimolano proprio le neurotrofine che andranno ad aumentare in modo significativo il numero e le dimensioni dei dendriti dei neuroni, rendendo così il cervello più forte, attivo e resistente all’invecchiamento cellulare.

Gli imprevisti aumentano l’attività delle cellule del cervello
Le azioni di routine sono così automatiche che la maggior parte di queste le eseguiamo inconsciamente. Con l’aiuto di esercizi specifici, invece, il nostro cervello potrà essere stimolato, potenziato e ringiovanito. Gli imprevisti, infatti, aumentano l’attività delle cellule del cervello.

Alcuni esercizi semplici ma efficaci
Il segreto per allenare la nostra mente è “nascosto” in piccole e apparentemente insignificanti azioni quotidiane. Cambiare il percorso per raggiungere il luogo di lavoro oppure cambiare il mezzo che utilizziamo per spostarci, ci donerà una maggiore elasticità mentale. Rompere l’abitudine allena il cervello a confrontarsi con esperienze nuove, costringendolo nel trovare soluzione alternative.

La scrittura
Ogni tanto provate a scrivere a mano oppure, se proprio non ci riuscite, disabilitate il t9 del cellulare.

In casa
Provate a vestirvi tenendo gli occhi chiusi. Prendere gli indumenti cercando di identificarli solamente con il tatto, terrà il cervello sempre in allenamento.  Un altro semplice esercizio è spostare la disposizione degli oggetti. In questo modo, ad esempio, se avrete bisogno del telecomando, dovrete attivarvi per cercarlo.

Doccia al buio
Avete mai provato a farla? Vi assicuriamo che è un ottimo esercizio. Trovare lo shampoo e regolare la temperatura dell’acqua sono delle azioni molto utili per sviluppare i nostri sensi.

L’altra mano…
Eseguite delle azioni utilizzano la mano non dominante. Qualche esempio? Lavatevi i tendi o pettinati con l’altra mano. E’ importante spendere del tempo per mantenere la nostra mente sempre attiva, in salute e in continuo cambiamento: la routine uccide i nostri neuroni, ogni giorno.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
114 articoli

Ho esperienze multidisciplinari in ambito editoriale, televisivo e radiofonico. Ho lavorato, fra gli altri, con l’Ufficio Stampa e della comunicazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Ufficio Stampa dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), la Maurizio Costanzo Comunicazione e il quotidiano Il Tempo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014