torna su
25/09/2020
25/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Covid 19: la Fase 2 in mano ai “selvaggi”

Il Premier Conte NON poteva immaginare tutta la trasgressione e la “malaciviltà” della fase 2. Ora serve mano ferma, sanzioni e comunicazione chiara.

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2020-05-24 24/05/2020 ore 21:47

 

Il passaggio dalla  completa chiusura del lockdown, alle prime riaperture, visti i risultati, avrebbe avuto bisogno, evidentemente, di un momento di presa di coscienza. Un periodo, per così dire “di libertà condizionata”. Invece la Fase 2 è stata interpretata, a torto,  come un ritorno alla più libera e trasgressiva normalità.

La stesura dell’ultimo decreto della Presidenza del Consiglio ha varato i nuovi provvedimenti spinto soprattutto dalla necessità di risollevare l’economia. Mantenendo, comunque, molto alta la fase difensiva rispetto  alla minaccia del Covid 19. Purtroppo non si è tenuto in maggior conto che le comunicazioni sulle aperture avrebbe raggiunto una particolare fascia di popolazione, (una minoranza) insensibile alle regole e quindi pericolosissima rispetto alla diffusione del contagio.

E così assistiamo alle cronache degli assembramenti senza mascherine o alle  corse al mare, da nord a sud, che vedono protagonisti soprattutto giovani ribelli,  nonché quelle persone, e sono molte di più di quante  crediamo, che vivono con pochissimi contatti con le fonti di informazioni.

Molti di questi ‘’menefreghisti’’ disinformati,  non segue nemmeno i frequenti spot che la Presidenza del Consiglio, fa girare sui canali televisivi. Anzi li deridono. Non basta consigliare alcuni comportamenti, ma occorre imporli con  chiarezza e sanzioni (nel caso) che lascino il segno ma che purtroppo ad oggi ancora mancano.

Inutile nascondercelo, ed è grave che non ne prendano atto i comunicatori di Palazzo Chigi, ma per certe categorie di persone le regole vengono seguite solo di fronte a un obbligo e alla certezza di multe inderogabili. Gli Italiani hanno dato un buon esempio di responsabilità e rispetto.Non possiamo certo permettere che una piccola minoranza “decerebrata” vanifichi gli sforzi fatti.

Purtroppo il Coronavirus non rispetta la democrazia.

E per contenere la minoranza selvaggia occorre bersagliarla con una comunicazione cruda e dissuasiva nel caso non si adeguasse ai comportamenti necessari per contenere il diffondersi del virus.

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
625 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014