torna su
18/09/2020
18/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Speranza da proteina anti Covid, continua lo studio a Tor Vergata

Si tratta della lattoferrina, un prodotto naturale, che serve a stimolare la nostra immunità

Avatar
di Redazione | 2020-09-15 15/09/2020 ore 11:30

photo credit: Gigi er Gigliola licenza CC: https://urly.it/340cf

Il professor Massimo Andreoni, direttore dell’Unità operativa complessa (Uoc) malattie infettive dell’Università di Tor Vergata, a Roma, ha sostenuto che quella sulla lattoferrina, la proteina antiCovid-19, “è una ricerca italiana alla quale – ha continuato intervenendo a Cusano Italia tv – ho avuto il piacere e l’onore di partecipare: è un prodotto naturale, che serve a stimolare la nostra immunità. È un prodotto molto presente nei neonati. Abbiamo visto che somministrando la lattoferrina si protegge molto l’immunità delle persone, gli infetti da Covid-19 riescono a liberarsi del virus molto prima rispetto a dei soggetti che sono infettati, ma non prendono questo prodotto”.

Secondo Andreoni, “è una sostanza che va a chiudere le porte al virus nelle cellule. Un’azione che sembra molto promettente. Ovviamente stiamo allargando gli studi, ma certamente è un dato molto interessante. Lo studio ha riguardato finora 100 persone affette da Covid-19, una numerosità ancora modesta, che necessita di ulteriori dati. Siccome questo è un prodotto naturale che si trova con molta facilità – ha spiegato sempre Andreoni -, molte persone hanno iniziato ad assumerlo e quindi è un qualcosa che nella pratica si sta già fortificando come dato. Però ovviamente, per serietà, dobbiamo aspettare risultati più ampi per avere ulteriori certezze”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23686 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014