torna su
22/04/2021
22/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ecco a voi la “Milano mai vista”

Una mostra in Triennale svela una città parallela

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 4/02/2015 ore 16:42
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:36)

Si è parlato, e si parla sempre della Milano che sarà, da qualche anno a questa parte. Da quando, cioè, la città è stata scelta come sede dell’Expo. Ma c’è anche una “Milano mai vista”, come recita il titolo della mostra ospitata fino al 22 febbraio dalla Triennale. La Milano dei progetti mai realizzati, ma dalle potenzialità tali che, se fossero stati approvati e avviati, avrebbero davvero cambiato il volto del capoluogo lombardo e il suo ruolo sulla scena internazionale.

Dal progetto per piazza del Duomo di Giuseppe Pestagalli, un secolo e mezzo fa, ai 90 mila alberi con cui Renzo Piano aveva pensato di rinverdire la stessa piazza, su sollecitazione del maestro Claudio Abbado: il progetto antenato, insomma, della risistemazione attuale, molto più dimessa.

E ancora, il progetto di trasformazione della Stazione Centrale, con eliporto ed air terminal, studiato da Giulio Minoletti nel ’59 e il nuovo Palazzo dei Congressi sull’area ex Varesine firmato Aldo Rossi, trent’anni prima dell’arrivo di quella Porta Nuova Varesine inaugurata di recente.

Ebbene, il viaggio nella “Milano mai vista” è un percorso nella storia di una città che può trarre idee e stimoli anche da progetti irrealizzati, poiché alcuni di questi sono considerati da molti delle occasioni perse. Sempre, comunque, pezzi di storia fondamentale anche in quei casi in cui, se un progetto fosse stato realizzato, non avrebbe contribuito a rendere migliore la città, ma anzi avrebbe creato solo problemi: ed è proprio da questi che che cittadini e amministrazione comunale possono – e forse devono – trarre lezioni importanti.

Il bello della mostra è che dà a ciascun visitatore tutti gli elementi per decidere da sé e, soprattutto, lascia emergere tutte quelle possibilità dimenticate che, però, Milano può ancora offrire per rispondere alle necessità del futuro. Prima di essere immerso in questa realtà parallela, il visitatore viene accolto da un video-racconto di Francesca Molteni, nel quale la Milano reale è messa a confronto con quella virtuale. E quale luogo migliore per raccontare questa storia, se non la Triennale, il tempio del design che presto ospiterà il Padiglione dell’Arte di Expo?

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25351 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014