torna su
14/04/2021
14/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

I “Lavoratori del cibo” a Palazzo Moriggia

Mondine e trattoristi, sindacalisti e imprenditori raccontano l'agricoltura

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 20/03/2015 ore 21:52
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:39)

Sarà una gigantografia di un gruppo di raccoglitrici di pomodori a darvi il benvenuto in una delle sale al piano terreno di Palazzo Moriggia. La sede del Museo del Risorgimento, che si trova a un passo da via Montenapoleone, ospita infatti un piccolo tesoro: fotografie che raccontano il lavoro nei campi, i mestieri legati alla terra ma anche la lotta per la parità di diritti e i cambiamenti attraverso i quali si è evoluta la figura dei “Lavoratori del cibo”. Una mostra che inizialmente si sarebbe dovuta chiudere il 29 marzo, ma che invece è stata prorogata fino al 14 aprile.

Per quanto sia naturale il legame con Expo, dato il tema della mostra, al centro del percorso stanno i lavoratori. Tutto il percorso è infatti organizzato da Palazzo Marino e dall’Archivio del Lavoro della CGIL di Milano, da cui proviene la documentazione esposta, tra cui si annoverano anche documenti provenienti dagli archivi di Federbraccianti-Cgil e Same (uno dei principali produttori mondiali di macchine agricole). Ecco allora che il ruolo di primo piano è stato riservato alle persone, attraverso una serie di interviste: dialoghi con contadini, sindacalisti e imprenditori, grazie ai quali il mondo dell’agricoltura viene raccontato da chi lo conosce veramente.

La mostra diventa allora anche un modo per far conoscere meglio, al grande pubblico, un settore che a dispetto della crisi degli ultimi anni ha sofferto meno di altri, ma anche per riscoprire e rendere noti i lati meno conosciuti di mestieri che, anche grazie al tema dell’Esposizione Universale, Nutrire il pianeta – Energia per la vita, sono tornati sotto i riflettori. Mondine e raccoglitrici di pomodori, trattoristi e mungitori sfilano anche nel piccolo ma interessante percorso fotografico suddiviso in cinque sezioni: Lavoro nei campi, Vita nei campi, Agricoltura nel mondo, Modernizzazione nei campi, Campagne per i diritti.

Da segnalare l’evento che si terrà il 25 marzo, sempre al Museo del Risorgimento in via Borgonuovo 23: un’intera giornata di studio, aperta a tutti, che prende spunto dai “Lavoratori del cibo” per affrontare il tema “Mestieri e sicurezza alimentare tra passato e presente”, con momenti di riflessione sul futuro del lavoro agricolo.

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25284 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014