torna su
28/10/2020
28/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Molteni: in mostra 80 anni di storia italiana

Da Giò Ponti a Jean Nouvel, la Galleria d'Arte Moderna sposa il design

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 13/04/2015 ore 19:39
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:41)

Una mostra nella mostra. Un viaggio in 80 anni di un pezzo di storia del design italiano, in un percorso scandito da altrettanti pezzi di storia dell’arte moderna. Alla vigilia del Salone del Mobile è stata inaugurata la mostra “80!Molteni“, ospitata nella cornice milanese più adatta, cioè la Galleria d’Arte Moderna.

Così, fino al 30 giugno potrete ammirare opere di Gio Ponti accanto a quelle di Ron Arad, Michele De Lucchi, Jean Nouvel e Patricia Urquiola, tanto per citare qualche esempio, accompagnati da splendide opere della collezione Grassi, ospitata al secondo piano della Villa Reale di via Palestro.

“80!Molteni” è un tuffo in ottant’anni di storia di un’azienda che oggi fattura oltre 120 milioni di euro attraverso i quattro marchi Molteni & Co, Dada, UniFor e Citterio, e che anche negli ultimi anni di crisi economica è cresciuta a doppia cifra e ha continuato ad aprire nuovi showroom in tutto il mondo. Azienda che fu fondata a Giussano (in Brianza) da un carpentiere, come amano ricordare le sue nipoti Giulia e Francesca: Angelo Molteni, insieme a sua moglie Giuseppina. Quel Molteni che fu anche tra i fondatori proprio del Salone del Mobile.

La mostra è stata curata dal designer inglese Jasper Morrison (con il progetto grafico dello Studio Cerri & Associati), che per la progettazione dei muri divisori si è ispirato a una libreria di Gio Ponti rieditata da Molteni di recente. Tra i pezzi esposti trovano spazio opere come il tavolo Modulo 3 firmato Bob Noorda e Franco Mirenzi, le sedute Teatro Open di Aldo Rossi e Luca Meda, il Secretaire di Richard Sapper, i tavolini Grado 45 di Ron Gilad e il reticolo di Teso, il tavolo firmato Foster+Partners ma anche la seduta Montecatini, progettata nel 1938 da Gio Ponti.

Ma anche il cortile della Galleria d’Arte Moderna vi riserverà una sorpresa: una enorme sedia rossa. Da vedere.

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014