torna su
28/09/2020
28/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Milano: più poliziotti e militari. Cresce il livello di allerta

Duomo e Scala i luoghi più a rischio, ma che la Prima sia una festa

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/11/2015 ore 13:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:03)

Centinaia di agenti in più nelle strade, più militari davanti agli obiettivi sensibili e più personale a controllo delle telecamere di sorveglianza. Dopo l’allerta inviato dall’Fbi al nostro ministero dell’Interno, non solo a Roma ma anche a Milano sono statae avviate le misure per rafforzare i controlli. Ma non dimentichiamo che le due città sono già al livello di allerta più alto, il 2 (l’1 sia ttiva solo in caso di attacco terroristico).

A Milano in particolare sono considerati obiettivi sensibili il Duomo, dove da oggi ci sono anche dei metal detector, e La Scala, che fra l’altro si sta preparando per la Prima del 7 dicembre. Qualcuno ha già ipotizzato una serata blindata, ma non è d’accordo il governatore lombardo Roberto Maroni: “La settimana ci sarà un consiglio di amministrazione e chiederò che la Prima si tenga come sempre, comprese le tradizionali contestazioni in piazza: non voglio un evento blindato, ma certo le forze dell’ordine devono garantire la massima e totale sicurezza”. Ma ha anche aggiunto: “Mi auguro che il governo nomini presto il prefetto di Milano, perché arrivare a questo appuntamento senza i qualdri completi di chi deve gestire l’ordine e la sicurezza pubblica, non è una bella cosa”.

Sulla stessa linea il sindaco di Milano Giuliano Pisapia: “Siamo preoccupati ma molto attenti”, e questo livello di attenzione “è su tutto il territorio e non solo sui punti sensibili della città e della città metropolitana. Anche perché su quei luoghi di cui si parla oggi l’attenzione era già alta da tempo, dal momento che l’allarme del Fbi è solo l’ultimo in ordine di tempo.

In generale, comunque, i luoghi a rischio sono sempre quelli in cui confluisce un gran numero di persone: dai centri commerciali a teatri e cinema, dallo stadio ai luoghi di culto. Misure straordinarie sono anche i posti di blocco, dove la polizia potrà perquisire e controllare persone e veicoli sospetti.

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23758 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014