torna su
06/05/2021
06/05/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

La Rinascente, 150 anni tra arte e cultura

I Grandi Magazzini sono stati insigniti come miglior department store al mondo

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 31/05/2016 ore 13:48
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:25)

La Rinascente è stata nominata miglior department store del mondo. Un riconoscimento importante per una storia iniziata 151 anni fa, con i fratelli Luigi e Ferdinando Bocconi, che aprirono in via Santa Radegonda a Milano il primo negozio italiano in cui erano venduti abiti pre-confezionati. L’idea nacque sulla scorta di Le Bon Marché, un grande magazzino parigino che aveva avuto grande fortuna dopo la sua apertura nel 1838. Nel 1877 La Rinascente si espanse, aprendo anche in Piazza del Duomo. Oggi conta 11 negozi tra Milano, Venezia, Torino, Genova, Monza, Padova, Firenze, Roma, Cagliari, Catania, Palermo.

Il Senatore Borletti, nel 1917, acquistò i Grandi Magazzini e chiese a Gabriele D’Annunzio di trovare un nome adatto a un negozio che era scampato a un terribile incendio. Il Vate coniò il nome La Rinascente, come la fenice che risorge dalle sue ceneri. Intorno al Grande magazzino di Borletti si cementò un tessuto culturale che vide tra i suoi principali interpreti Marcello Dudovich e Gio Ponti. Negli anni successivi vennero aperti nuovi centri a Roma, Bari, Cagliari e in altre città italiane. Nel dopoguerra, La Rinascente cercò di cavalcare il ritrovato boom facendo arrivare prodotti – come i frigoriferi – direttamente dagli Stati Uniti. Un grande successo.

Nel 1954 fondò il premio Compasso d’Oro, un riconoscimento che voleva premiare gli oggetti con il migliore disegno industriale e che, dal 1964, venne conferito all’Associazione per il Disegno Industriael. Nel 1969 la Rinasvente venne acquistata dal gruppo Fiat, e continuò la sua strategia di ampliamento nonostante una progressiva crisi di profitti. Nel 1970 il gruppo contava 5 magazzini Rinascente, 150 Upim e 54 supermercati Sma.

Nel 1997 il 50% delle quote passa a Auchan che procede a una parziale riconversione e che prenderà il controllo della parte alimentare nel 2005. Vengono chiusi alcuni grandi magazzini, mentre altri vengono riconvertiti. Nel 2005, la Rinascente viene rilevata per 888 milioni di euro da Tamerice Srl, una cordata composta da Investitori Associati, Pirelli Real Estate, Deutsche Bank Real Estate Global Opportunities IB L.P. e la famiglia Borletti. Alla fine di quell’anno la Rinascente aveva 2000 dipendenti, l’80% dei quali di sesso femminile, con un fatturato di 365,5 milioni di euro.

Nel 2011 viene acquistata da Central Retail Corporation, sussidiaria della thailandese Central Group of Companies, rileva il 100% della Rinascente. Il resto è davvero storia recente. Il gruppo procede in un meccanismo di razionalizzazione che permette di acquisire, nel 2013, il department store danese Illum. Nel 2015 la Rinascente festeggia i suoi primi 150 anni, mentre quest’anno, con il premio di miglior department store del mondo, ottiene quel riconoscimento a livello internazionale che le permette di occupare un ruolo preminente tra i Grandi Magazzini. (MS)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25470 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014