Al Festival dello sviluppo sostenibile focus sulle aree interne

Da oggi - e fino al 5 giugno - al Palazzo delle Esposizioni di Roma workshop e incontri su diseguaglianze territoriali e strategie per contrastare lo spopolamento

Workshop e approfondimenti sulle aree interne, in programma da oggi, 24 maggio, fino al 5 giugno al Palazzo delle Esposizioni di Roma per affrontare il tema delle diseguaglianze territoriali e di accesso ai servizi di cittadinanza. Il tutto all’interno della cornice del Festival dello Sviluppo Sostenibile, promosso da Asvis, la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale.

In particolare la Strategia nazionale per le Aree Interne (Snai) sarà presente con un programma di eventi che prevede sei seminari e workshop, tre proiezioni di documentari e due presentazioni di libri, attraverso cui saranno raccontati i luoghi e le storie delle aree interne, ma anche le soluzioni che dal 2014 la Strategia mette in campo per combattere lo spopolamento e favorire lo sviluppo di questi territori.

Si inizia quindi oggi alle ore 20:00 con la proiezione di ‘Vado Verso dove Vengo‘, il racconto di storie di lucani emigrati all’estero e di chi torna e resta nei piccoli paesi della Basilicata. I documentari continuano il 4 giugno con ‘In questo mondo’, la rappresentazione del ruolo della donna per lo sviluppo nelle aree interne, e il 5 giugno con ‘Le allettanti promesse‘, che racconta un incontro internazionale sul web e la cultura digitale: il raduno mondiale dei volontari di Wikipedia in un piccolo paese fra Italia e Svizzera.

I workshop avranno inizio invece domani 25 maggio con il seminario, ‘La Snai e le diseguaglianze strutturali dei piccoli comuni: soluzioni e sperimentazioni’ con l’obiettivo di descrivere le varie declinazioni del percorso associativo, requisito posto dalla Strategia al fine di superare i limiti strutturali e di risorse propri dei piccoli Comuni, puntando così al superamento della diseguaglianza.

Seguirà il 26 il workshop ‘Le pratiche artistiche e culturali come progetto di territorio‘, un’occasione di incontro tra ricercatori, pratictioners, istituzioni, per ragionare sulle potenzialità e criticità delle sperimentazioni nei territori interni d’Italia.

Il 27 maggio, invece, si terrà il seminario ‘Accesso alla terra e nuova agricoltura sostenibile per la difesa degli ecosistemi‘, che affronterà il tema delle diseguaglianze nell’accesso alla terra, mentre il 28 maggio è in programma ‘Rimuovere ostacoli a scuole nuove nelle aree interne‘.

I workshop termineranno l’1 giugno con ‘Beni comuni e sviluppo: il progetto Sibater-Supporto Istituzionale alla Banca delle Terre’ e ‘Migrazioni e politiche di sviluppo territoriale nelle aree interne’.

Il 4 e il 5 giugno, infine, la presentazione dei volumi ‘Riabitare l’Italia‘ e ‘La voce dei sindaci delle Aree interne‘.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna