CucinAtipica, osteria creativa dall'Umbria a Roma

Progetto di Luciano Bracciantini, a Via Lucania 37

CucinAtipica Osteria Creativa nasce in Umbria, si sposta a Roma, e ora lancia alla capitale una grande sfida: farle apprezzare i sapori e i profumi tipici della campagna umbra, sposandoli ad un’atmosfera elegante ma non formale, un’interpretazione raffinata e alla travolgente simpatia dell’oste. Tutto questo è un ambizioso progetto di Luciano Bracciantini, un imprenditore umbro, basato su un grande amore per il buon cibo e i vini di qualità. Forno a legna, caminetto a vista, ampi spazi, musica d’atmosfera, un pizzico di Mediterraneo – così si presenta CucinAtipica agli appassionati del food per raccontare la sua storia, le sue idee e la sua filosofia.

 

 

“Volevamo proporre una cucina diversa. Atipica, appunto. Semplice, ma proposta in modo originale e creativo, utilizzando prodotti genuini, andando ad acquistare le
eccellenze nel loro territorio di produzione per ottenere la massima qualità, privilegiando le coltivazioni biologiche e biodinamiche”, dice Luciano. Il concetto base di CucinAtipica è di passare da km 0 a tempo 0, che risulta essere una scelta vincente. Il pane viene sfornato direttamente al ristorante ogni giorno, con l’utilizzo di farine macinate 2 volte alla settimana nel piccolo mulino di proprietà. La pasta all’uovo, anche ripiena, viene tirata al mattarello tutti i giorni. Le verdure e gli ortaggi
provengono da coltivazioni biologiche in Umbria, e, possibilmente, sono sempre prodotti di stagione. La carne proviene esclusivamente da allevamenti altamente
qualificati. Gli animali da cortile sono allevati a terra da aziende agricole umbre che tuttora utilizzano sistemi tradizionali. Non sono animali allevati in batteria, ma che
vengono lasciati liberi di razzolare nell’aia, come una volta. I prosciutti, i salumi e le salsicce sono di provenienza umbra per un motivo: il tipo di lavorazione adottato
dai norcini conferisce un sapore, una sapidità e una consistenza unici. Il pesce è fornito direttamente dall’Ente Pesca di Mazzara del Vallo, tramite spedizioni aeree.
Molte preparazioni come parmigiana o lasagnetta, rigorosamente monoporzione, vengono cotte nel forno a legna. E’ una delle tante idee di Luciano che non è solo
l’oste e il titolare, è anche lo chef che segue personalmente la sua cucina. I dolci sono un capitolo a parte: il tiramisù viene assemblato direttamente a tavolo
da Luciano, con i savoiardi e la crema al mascarpone preparati giornalmente dallo chef. Anche la zuppa inglese nasce al momento davanti al cliente, ed è un vero rito di dolce magia.

 

 

La cantina di CucinAtipica conta circa 120 etichette accuratamente selezionate, privilegiando quelle italiane, che spaziano dai produttori più grandi agli autoctoni
meno conosciuti. Non mancano “chicche” estere, importate da Francia, Germania e Israele. Alcuni pezzi dell’arredamento provengono dal vecchio ristorante di Luciano in Umbria, altri sono veri e propri pezzi di famiglia che scaldano l’ambiente con la loro storia. Contrariamente a molti ristoratori, Luciano non si è affidato a professionisti “di grido” per creare il suo locale, ma ha trascorso giorni a studiare i giusti accostamenti e a visitare gli artigiani di Città di Castello, ascoltando i loro consigli, fino a realizzare l’Osteria Creativa. Attualmente al ristorante c’è una mostra temporanea delle opere di Francisco Gaone, pittore e scultore colombiano, definito un artista mistico-concettuale. Tutto questo è CucinAtipica, diversa, travolgente, di qualità.

 

 

INFO

CucinAtipica Osteria Creativa
Via Lucania 37
tel. +390642014259
Orari di apertura:
lunedì-sabato 12.00-15.00, 19.00-23.00

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna