torna su
08/03/2021
08/03/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Milano: Comune, raggiunto il 48,3 PERCENTO di raccolta differenziata

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 5/03/2014 ore 15:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 18:58)

(ASCA) – Milano, 5 mar 2014 – Milano ha raggiunto nel mese di gennaio 2014 il 48,3 PERCENTO di raccolta differenziata, con un incremento di quasi 7 punti percentuali rispetto allo stesso mese del 2013. Contemporaneamente, i rifiuti indifferenziati sono calati del 13 PERCENTO . Sono questi alcuni dei risultati ottenuti da Palazzo Marino dopo l’estensione della raccolta dell’umido anche alle utenze domestiche, partita a fine 2012 e oggi attiva in tre quarti della citta’ (entro l’anno si estendera’ a tutta Milano). Numeri che l’assessore alla Mobilita’, Pierfrancesco Maran, ha presentato oggi a Bruxelles durante il ”Packaging Waste and Sustainability Forum’, la conferenza indipendente organizzata da Informa ed Expra per fare il punto e guardare al futuro in materia di riduzione, smaltimento e riciclo dei rifiuti. ”Grazie all’umido e all’introduzione del sacco trasparente, in due anni, Milano e’ passata dal 34,5 al 48,3 PERCENTO di differenziata. E l’obiettivo di superare il 50 PERCENTO e’ sempre piu’ vicino, dato che entro l’anno la raccolta dell’umido sara’ estesa anche all’ultimo quarto della citta”’, sono state le parole dell’assessore che ha aggiunto: ”Con questi risultati Milano oggi e’, insieme a Vienna, la migliore citta’ europea sopra il milione di abitanti. Per Expo puntiamo, grazie al lavoro di Amsa e alla collaborazione di tutti i cittadini, a diventare la capitale della raccolta differenziata”. com-fcz rus

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25020 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014