torna su
24/10/2019
24/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lombardia: Bulbarelli, 8,6 mln contro rischio sfratti

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 23/05/2014 ore 13:02
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:15)

(ASCA) – Milano, 23 mag 2014 – Una misura nuova, sperimentale, per aiutare, tramite uno stanziamento regionale di 8,6 milioni di euro, le famiglie che si trovano in una situazione di morosita’ incolpevole e rischiano, dunque, lo sfratto. ”Si tratta di un’azione molto importante – ha spiegato l’assessore regionale alla Casa, Paola Bulbarelli – prevista per la prima volta in Lombardia. Abbiamo attivato una misura che rende piu’ incisiva la prevenzione e il contrasto degli sfratti per morosita’ nei 17 Comuni ad alta tensione abitativa, dove c’e’ stato un notevole incremento di queste situazioni. Il sostegno alle famiglie – ha precisato l’assessore – non avviene piu’ con investimenti a fondo perduto, ma attraverso nuovi strumenti finanziari come microcredito, fondi di garanzia, maggiore diffusione di forme contrattuali di locazione a canoni concordato”. Sono Brescia, Bergamo, Bresso, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Como, Corsico, Cremona, Cusano Milanino, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sesto San Giovanni, Sondrio, Varese i Comuni dove viene attivata la nuova misura. Centri dove si concentra circa il 90 PERCENTO degli sfratti. Le Amministrazioni, da parte loro, si impegnano a cofinanziare l’intervento regionale per un importo non inferiore al 40 PERCENTO degli 8,6 milioni di euro stanziati dalla Regione. Potranno richiedere il contributo le famiglie con reddito Isee fsa (quindi non reddito imponibile) fino a 13 mila euro. com-fcz rus

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21359 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014