torna su
25/01/2020
25/01/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lombardia: Regione forma 200 avvocati a tutela donne maltrattate

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 17/07/2014 ore 17:22
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:22)

(ASCA) – Milano, 17 lug 2014 – Sono 200 gli avvocati che, da settembre a dicembre, potranno frequentare, gratuitamente, dei corsi di formazione per assistere e tutelare al meglio le donne vittime di violenza. Questo il principale contenuto del Protocollo d’Intesa sottoscritto dall’assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunita’ Paola Bulbarelli con il presidente dell’Ordine degli avvocati di Milano Paolo Giuggioli, nell’ambito della seduta odierna del Tavolo antiviolenza. ”Secondo gli ultimi dati disponibili – spiega Bulbarelli – tra il 2009 e il 2013 sono state 13.755 le donne che si sono recate in uno dei 16 centri antiviolenza attivi in Lombardia. Si sono verificati 8.388 casi di maltrattamento fisico; 2.403 di violenza assistita; 1.483 di stalking; 10.035 di violenza psicologica; 3.651 di tipo economico. Le donne che hanno subito maltrattamenti sono 9.931 di nazionalita’ italiana e 3.824 straniera. I casi di violenza diretta sui figli sono stati 2.675 e 10.061 i minori coinvolti”. ”Numeri che – prosegue l’assessore -, se fanno ancora paura, dicono anche che sono tantissime quelle che hanno deciso di uscire dall’anonimato per cercare assistenza. Ed e’ per questo che e’ fondamentale che possano trovare supporto da personale altamente qualificato. Da qui l’accordo, ed e’ il primo in Italia di questo tipo, con l’Ordine degli avvocati”. Subito dopo la pausa estiva partiranno dunque 4 percorsi formativi di 6 giornate ciascuno. Coinvolgeranno 200 avvocati iscritti agli ordini di Milano, Mantova e Varese. Due corsi si terranno a Milano, uno a Mantova (che e’ la rete territoriale con piu’ esperienza, visto che e’ attiva da oltre 10 anni) e uno a Varese (ha ben 3 reti territoriali, una a Varese, una a Saronno e una a Busto Arsizio). ”Troppo spesso – conclude Bulbarelli – non basta essere avvocato, rappresentante delle Forze dell’ordine o medico per occuparsi di violenza. Ci vogliono una grande professionalita’ e una preparazione adeguata ed e’ quello vogliamo garantire per aiutare le vittime a uscire da una situazione che, troppo spesso, incide negativamente sul resto della vita. Per questo estenderemo, non appena possibile, questi percorsi anche a assistenti sociali, psicologi, medici, magistrati e Forze dell’ordine”. res rus

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014