torna su
28/09/2020
28/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Milano. Città in piazza per Parigi. E sale il livello di allerta

Dal Duomo alla Stazione Centrale, Palazzo Marino rafforza la vigilanza

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 14/11/2015 ore 16:52
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:03)

Il livello di sicurezza in Francia da oggi è quello rosso: il secondo, il più alto di sempre. Ma tutti gli Stati europei sono in allerta dopo i multipli attacchi di Parigi, e le città più importanti hanno già cominciato a studiare misure per aumentare la sicurezza dei propri cittadini. Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha immediatamente comunicato che l’amministrazione comunale ha “deciso di rafforzare ulteriormente il livello di attenzione in città, in particolare – ma non solo – nei luoghi sensibili e in quelli frequentati dalla comunità francese”.

I posti dove l’allerta è quindi massima sono luoghi chiave come le stazioni (in particolare la Stazione Centrale) e gli scali aeroportuali, i centri commerciali e i luoghi di culto e tutte le attrazioni cittadine, a cominciare dal Duomo. Attenzione massima, dunque, e del resto già aumentata dopo l’aggressione contro un cittadino ebreo, il 12 novembre. Già in questa occasione non solo le autorità locali ma anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che aveva esortato a “raddoppiare la vigilanza”.

Il governatore lombardo Roberto Maroni, intanto, ha lanciato l’idea di un leader europeo forte che “che metta tutti d’accordo e lanci l’offensiva militare contro questi delinquenti”, auspiacando però anche “una nuova Lepanto” (la battaglia in cui, nel Seicento, le flotte cristiane sconfissero quelle ottomane).

Al tempo stesso, però, i milanesi non si sono lasciati sopraffare dal terrore. Nel pomeriggio ci sono state diverse mobilitazioni, da piazza Fontana alla Darsena, e a scendere in piazza sono stati anche i Giovani musulmani e gli islamici del Coordinamento delle associazioni islamiche di Milano, Monza e Brianza “per esprimere la più ferma condanna della comunità islamica milanese e per portare cordoglio e solidarietà al popolo francese”.

Palazzo Marino ha poi esortato gli esercizi commerciali a esporre la bandiera francese, e ha chiesto a teatri di aprire le rappresentazioni sulle note della Marsigliese.

 

t.p.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23758 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014