torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: Di Stefano (Pd), Stazione Tiburtina fantasma, governo chiarisca

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 18/03/2014 ore 16:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:05)

(ASCA) – Roma, 18 mar 2014 – ”A oltre due anni dalla sua inaugurazione, la stazione Tiburtina e’ unopera incompiuta con serrande abbassate, corridoi vuoti, illuminazione scadente, transenne qua e la’, come risulta da uno studio presentato al X congresso della societa’ italiana di ergonomia: e’ importante fare chiarezza su questa situazione, evidenziando le responsabilita’ nei ritardi che ad oggi rendono la stazione ancora priva di negozi e di servizi, arrecando danni in termini sociali ed economici alla citta’ di Roma”. E quanto dichiara il deputato del Pd, Marco Di Stefano, che ha presentato uninterrogazione alla Camera, indirizzata al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. ”Porte chiuse, spazi inagibili, tubi a vista, lampadine penzolanti, wc rotti: la stazione appare come un hub fantasma forse perche’ il progetto non e’ del tutto completo oppure perche’ vi sono difficolta’ oggettive nel portare a regime quanto sino ad ora realizzato”, aggiunge. Di Stefano sottolinea come il concorso di progettazione Il nodo Stazione Tiburtina. Una nuova centralita’ urbana ”aveva caratterizzato la stazione come luogo di scambio urbano, vera e propria infrastruttura sociale in grado di concorrere alla vivibilita’ complessiva di un territorio tagliato in due dalla tangenziale”. ”Eppure oggi – prosegue – la situazione appare molto lontana da questo scenario”. ”Il 17 maggio scorso – spiega – tale deplorevole situazione e’ stata evidenziata dallo stesso ministro delle Infrastrutture. L’amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti, avrebbe attribuito i ritardi al Comune, che non ha fatto niente sul piano delle infrastrutture, come parcheggi e svincoli, accusa ribaltata da Roma Capitale nei confronti di Rfi, in quanto competerebbe a quest’ultima intervenire rispetto al superamento delle carenze”. Di Stefano chiede al ministero ”quali siano i provvedimenti assunti dalle autorita’ competenti affinche’ la stazione sia dotata in tempi celeri dei necessari servizi rivolti all’utenza”. bet mpd

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21099 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014