torna su
06/12/2019
06/12/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: reso noto programma della visita a maggio in Giordania e Israele

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 27/03/2014 ore 13:33
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:07)

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 27 mar 2014 – Tre giorni fitti di appuntamenti ecclesiali ed istituzionali, con uno spazio alle realta’ caritative del luogo. E’ quello che emerge dal programma ufficiale del prossimo viaggio internazionale di papa Francesco in Giordania e Israele reso noto oggi dalla Sala stampa vaticana. Una visita che si svolgera’, come annunciato, dal 24 al 26 maggio prossimi e che vedra’ il suo punto culmine a Gerusalemme e nei Territori palestinesi. Occasione per la visita in Terra Santa, il 50.mo anniversario dell’incontro a Gerusalemme tra Papa Paolo VI e il Patriarca di Costantinopoli, Atenagora avvenuto il 5 gennaio 1964. Amman, Betlemme e Gerusalemme, le tappe del viaggio. Sabato 24 maggio l’arrivo in Giordania, con la cerimonia di benvenuto nel Palazzo Reale Al-Husseini di Amman e la visita di cortesia ai reali di Giordania. Poi l’incontro con le autorita’ locali, quindi la Messa all’International Stadium della citta’. Il Papa visitera’ anche il Sito del Battesimo di Gesu’ a Betania oltre il Giordano e, nella chiesa latina, incontrera’ i rifugiati siriani e giovani disabili. Domenica 25 maggio, il papa lascera’ la terra giordana, per giungere a Betlemme, nei Territori palestinesi. Dopo la cerimonia di benvenuto nel Palazzo presidenziale e la visita di cortesia al presidente dello Stato di Palestina, Mahmoud Abbas e’ previsto un incontro con le autorita’ locali e la Messa, con la preghiera del Regina Coeli, nella Piazza della Mangiatoia. Il programma papale prevede, quindi, un pranzo con un gruppo di famiglie palestinesi al Convento francescano di Casa Novae una visita privata alla Grotta della Nativita’. A seguire, uno dei momenti piu’ ‘impattanti’ del viaggio con la visita nel campo profughi di Dheisheh. Qui Francesco salutera’ i bambini del campo e di quelli vicini. Francesco si trasferira’, quindi a Tel Aviv, in Israele e poi a Gerusalemme. Nella sede della Delegazione Apostolica, ci sara’ l’incontro, in forma privata, col Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, e la firma di una dichiarazione congiunta. Poi, nella Basilica del Santo Sepolcro, si terra’ un incontro ecumenico in occasione del 50.mo anniversario dell’abbraccio tra Papa Paolo VI e il Patriarca Atenagora. A seguire la cena coi Patriarchi, con i vescovi e con il seguito papale al Patriarcato latino. Lunedi’ 26 maggio, dopo la visita al Gran Mufti’ di Gerusalemme nell’edificio del Gran Consiglio sulla Spianata delle Moschee e quella al Muro occidentale, il Papa deporra’ dei fiori al Monte Herzl e visitera’ il Memoriale dello Yad Vashem. La giornata prevede, quindi, incontri con i Gran Rabbini di Israele, il presidente israeliano Shimon Peres e con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Prima di lasciare Gerusalemme il papa vedra’ nuovamente Bartolomeo I e si incontrera’ con sacerdoti e religiosi. Infine celebrera’ messa nella sala del Cenacolo. Il rientro a Roma e’ previsto nella tarda serata di lunedi’ 26 maggio. gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21699 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014