torna su
01/03/2021
01/03/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: ''rubato'' il Ponte dell'Industria, smontato per vendere ferro

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 1/04/2014 ore 13:48
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:07)

(ASCA) – Roma, 1 apr 2014 – Incredibile furto a Roma dove, nella notte, e’ stato letteralmente smontato il cosiddetto ”Ponte di ferro”, lo storico ponte di archeologia industriale che collega Marconi ad Ostiene, a pochi passi dal Gazometro: il ferro di cui era costituito e’ stato asportato ed il traffico e’ andato in tilt. ”Un’operazione da far invidia anche a Lupin”, commenta in una nota Augusto Santori, gia’ consigliere del Municipio XI. ”A parte le ironie – prosegue – si tratta di evidenziare un atto di estrema gravita’, che si inquadra a tutti gli effetti in quel losco mercato del ferro e del rame che oramai contraddistingue la nostra citta’. Cabine dell’Enel, cavi dell’illuminazione sul Gra, cavi telefonici, tombini, arredi urbani che vengono quotidianamente divelti, ma il fatto che ora Roma abbia un ponte in meno e’ inconcepibile, gravissimo, preoccupante”. Santori evidenzia, inoltre, che il furto del ponte, vero e proprio elemento di archeologia industriale rappresenta ”oltre all’ingente danno economico, una perdita inestimabile per il patrimonio storico e culturale di Roma e in particolare di questo quadrante della Capitale. L’auspicio e’ che vengano subito consegnati alla giustizia i responsabili di questo furto e che, allo stesso tempo, Marino e il governo si facciano promotori di interventi straordinari per ripristinare la normale viabilita’ della zona attraverso l’installazione di un nuovo ponte”, conclude l’esponente del centrodestra capitolino. com-stt sam

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24961 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014