torna su
22/01/2021
22/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: profeti sempre perseguitati. Ai potenti danno fastidio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 4/04/2014 ore 11:46
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:08)

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 4 apr 2014 – I profeti sono stati sempre scomodi e perseguitati, sia dentro che fuori alla Chiesa, perche’ indicano le strade sbagliate che si percorrono e ai potenti di turno questo non piace. Lo ha detto papa Francesco nella sua omelia durante la messa mattutina a Casa Santa Marta. Come gia’ fecero i nemici di Gesu’ queste persone potenti, ha spiegato il papa commentando il Vangelo odierno, gli tendono delle insidie, lavorano ”di calunnie, gli tolgono la fama”. E’ come se preparassero ”il brodo per distruggere il Giusto”. E questo perche’, il profeta per eccellenza, cioe’ il Cristo, si oppone alle loro azioni, ”rimprovera le colpe contro le leggi”, gli ”rinfaccia le trasgressioni contro l’educazione ricevuta”. In tutta la storia della salvezza, ha poi osservato Francesco, ”i profeti sono stati perseguitati” mentre sempre ”nella storia della salvezza, nel tempo di Israele, anche nella Chiesa i profeti sono stati perseguitati”. Una dura realta’ che nasce dalla denuncia e dal dire pubblicamente: ”Voi avete sbagliato strada! Tornate alla strada di Dio!”. E questo, ha aggiunto il papa ”alle persone che hanno il potere di quella strada sbagliata non fa piacere”. ”Il Vangelo di oggi e’ chiaro. – ha ancora detto papa Bergoglio nella sua omelia – Gesu’ si nascondeva, in questi ultimi giorni, perche’ ancora non era arrivata la sua ora; ma Lui conosceva quale sarebbe stato il suo fine, come sarebbe stato il suo fine. E Gesu’ e’ perseguitato dall’inizio: ricordiamo quando all’inizio della sua predicazione torna al suo paese, va alla sinagoga e predica; subito, dopo una grande ammirazione, incominciano: ‘Ma questo noi sappiamo di dove e”. ‘Questo e’ uno di noi’. ‘Ma con che autorita’ viene a insegnarci?’, ‘Dove ha studiato?’. Lo squalificano!” ha spiegato il Pontefice. ”Squalificare il Signore, squalificare il profeta – ha concluso – per togliere l’autorita’!”. gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24675 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014