torna su
23/10/2020
23/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: Azuni-Peciola(Sel), Governo sia responsabile su salario accessorio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 9/05/2014 ore 13:17
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:12)

(ASCA) – Roma, 9 mag 2014 – ”Siamo vicini alle lavoratrici e ai lavoratori di Roma Capitale che il 19 maggio prossimo sciopereranno contro i tagli al salario accessorio. Non possono essere i dipendenti capitolini a pagare anni di malgoverno dell’amministrazione. Le lavoratrici e i lavoratori capitolini sono il vero motore che ha finora garantito il funzionamento della complessa macchina capitolina, nonostante la mancanza da 5 anni di rinnovo contrattuale, il carico impositivo piu’ gravoso d’Italia, e la mancanza di turn-over. Chiediamo che vanga applicata la mozione approvata in Assemblea capitolina e presentata dal Gruppo Sel che impegna il Sindaco e la Giunta ad attuare tutte le azioni possibili a far si’ che non vengano toccati in nessun modo gli attuali livelli retributivi e ad accelerare i processi di rinnovamento dell’amministrazione capitolina, affinche’ possano essere riconosciuti ed esaltati il lavoro e le professionalita’ dei dipendenti capitolini che ogni giorno, con dedizione, professionalita’ e senso di appartenenza, contribuiscono al funzionamento di tutti i servizi erogati ai residenti e non di Roma Capitale. Il Governo deve assumersi le sue responsabilita’ e mettere nelle condizioni le amministrazioni locali di continuare ad erogare il trattamento accessorio stabilito dagli accordi attualmente in applicazione”. Lo dichiarano in una nota congiunta Gemma Azuni, consigliera di Sel e Gianluca Peciola, capogruppo di Sel in Campidoglio. bet rus

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014