torna su
18/09/2019
18/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: a rabbini, contrastiamo insieme antisemitismo e discriminazioni

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 26/05/2014 ore 13:16
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:15)

(ASCA) – Roma, 26 mag 2014 – ”Contrastare con fermezza ogni forma di antisemitismo e le diverse altre forme di discriminazione”. A chiedere un impegno comune in questo senso e’ stato oggi papa Francesco che, a Gerusalemme, ha incontrato i due Grandi Rabbini di Israele, il Gran Rabbino Askenazi Yona Metzger e il Gran Rabbino Sefardita Shlomo Amar al Centro ”Heichal Shlomo”, Sede del Gran Rabbinato di Israele. Accolto dal Direttore Generale del Centro, il Papa e’ stato accompagnato nella saletta dove e’ avvenuto l’incontro con i due Gran Rabbini e lo scambio di doni alla presenza delle rispettive delegazioni. Il papa ha ripercorso il ”percorso di amicizia” che negli ultimi decenni ha contraddistinto la vita di cristiani ed ebrei, ricordando che fin dal tempo in cui era Arcivescovo di Buenos Aires ha ”potuto contare sull’amicizia di molti fratelli ebrei. Insieme ad essi – ha aggiunto – abbiamo organizzato fruttuose iniziative di incontro e dialogo, e con loro ho vissuto anche momenti significativi di condivisione sul piano spirituale”. Un cammino di amicizia iniziato con il Concilio Vaticano II e che e’ potuto proseguire anche per l’impegno di uomini come San Giovanni Paolo II, ”persone coraggiose e generose, sia ebrei che cristiani”. ”Non si tratta solamente di stabilire, su di un piano umano, relazioni di reciproco rispetto: – ha poi aggiunto il papa rivolgendosi ai suoi ospiti – siamo chiamati, come Cristiani e come Ebrei, ad interrogarci in profondita’ sul significato spirituale del legame che ci unisce. Si tratta di un legame che viene dall’alto, che sorpassa la nostra volonta’ e che rimane integro, nonostante tutte le difficolta’ di rapporti purtroppo vissute nella storia”. ”Da parte cattolica – ha assicurato – vi e’ certamente l’intenzione di considerare appieno il senso delle radici ebraiche della propria fede. Confido, con il vostro aiuto, che anche da parte ebraica si mantenga, e se possibile si accresca, l’interesse per la conoscenza del cristianesimo, anche in questa terra benedetta in cui esso riconosce le proprie origini e specialmente tra le giovani generazioni”. gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21062 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014