torna su
10/08/2020
10/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: Messa a Sibari, ''giovani non lasciatevi rubare la speranza''

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 21/06/2014 ore 17:09
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:19)

(ASCA) – Roma, 21 giu 2014 – ”Voi, cari giovani, non lasciatevi rubare la speranza. Adorando Gesu’ nei vostri cuori e rimanendo uniti a Lui saprete opporvi al male, alle ingiustizie, alla violenza con la forza del bene, del vero e del bello”. Cosi’ papa Francesco si e’ rivolto alle migliaia di fedeli che si sono raccolti alla spianata di Sibari per partecipare alla Santa Messa celebrata dal Santo Padre. ”Il Signore Gesu’ non cessa di suscitare gesti di carita’ nel suo popolo in cammino – ha aggiunto Francesco -. Un segno concreto di speranza e’ il Progetto Policoro, per i giovani che vogliono mettersi in gioco e creare possibilita’ lavorative per se’ e per gli altri”. ”Incoraggio tutti a testimoniare la solidarieta’ concreta con i fratelli – ha proseguito Francesco -, specialmente quelli che hanno piu’ bisogno di giustizia, di speranza, di tenerezza. Grazie a Dio ci sono tanti segni di speranza nelle vostre famiglie, nelle parrocchie, nelle associazioni, nei movimenti ecclesiali”. Lungo il tragitto in auto da Cassano allo Jonio verso Marina di Sibari, papa Francesco ha compiuto una breve sosta davanti alla chiesa parrocchiale San Giuseppe, nella frazione Lattughelle, dove il 3 marzo scorso e’ stato assassinato il sacerdote diocesano padre Lazzaro Longobardi. L’assassino del parroco, un rumeno di 27 anni, e’ rinchiuso nel carcere di Castrovillari, dove questa mattina si e’ recato il Papa nel corso della prima tappa della visita calabrese. pol tmn

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23408 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014