torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: Associazione 21 luglio, su Rom delega ad hoc a persona competente

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 27/06/2014 ore 12:44
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:19)

(ASCA) – Roma, 27 giu 2014 – Istituire con urgenza una delega ad hoc per affrontare la questione rom nella Capitale e affidare l’incarico a una persona indipendente e competente che sappia tracciare nuove linee guida per la chiusura dei ”campi”. Lo chiede l’Associazione 21 luglio al sindaco di Roma Ignazio Marino, a un anno esatto dalla nomina di Rita Cutini alla guida dell’Assessorato al Sostegno Sociale e alla Sussidiarieta’ di Roma Capitale. Secondo quanto stabilito dall’Ordinanza n. 134 del 27 giugno 2013, con la quale Rita Cutini e’ stata nominata Assessore con delega al Piano per l’inclusione sociale dei migranti, l’intera ”questione rom” e’ di competenza dello stesso Assessore. ”In questi dodici mesi – scrive l’Associazione 21 luglio in una lettera inviata al sindaco Marino – l’Assessore Cutini ha mostrato scarsa competenza e mancanza di una visione politica adeguata per allineare la citta’ di Roma alle linee guida indicate dalla Strategia Nazionale per l’Inclusione dei Rom”. Le decisioni assunte dall’Assessore – e’ l’analisi dell’Associazione – sono state contrassegnate dall’approccio emergenziale, improvvisazione, sperpero di denaro pubblico e violazione dei diritti umani. ”A un anno dalla sua nomina, l’Assessorato a guida Cutini non ha ancora prodotto alcuna linea politica operativa in risposta alle drammatiche condizioni di vita delle comunita’ rom e sinte nella Capitale e al fiume incontrollato di denaro che fuoriesce dalla casse comunali per il mantenimento del ”sistema campi”” afferma l’Associazione 21 luglio che chiede quindi al sindaco Marino un suo intervento diretto e urgente per istituire una delega ad hoc per la ”Programmazione di interventi per il superamento degli insediamenti formali e informali e per l’inclusione dei rom e sinti”. ”Solo con l’istituzione di una delega ad hoc, affidata a una persona con le competenze giuste, si potra’ avviare con decisione il cambiamento di rotta voluto dall’attuale sindaco e delineare i passi concreti per l’attuazione della Strategia Nazionale per l’Inclusione di Rom nella citta’ di Roma, a partire dal passaggio obbligato della chiusura degli 8 villaggi della solidarieta’ della capitale”. bet gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24005 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014