torna su
30/10/2020
30/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: Grasso, contro corruzione da lui parole condanna senza appello

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 3/07/2014 ore 11:52
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:20)

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 3 lug 2014 – Una delle note distintive del pontificato di papa Francesco, oltre alla sua vicinanza alle persone, e’ la ”condanna senza appello e quasi senza redenzione” del fenomeno della corruzione. Un male anche della politica di oggi che Papa Bergoglio ”descrive non solo come una somma ‘quantitativa’ di peccati, ma come una mala pianta che minaccia le fondamenta su cui sono costruiti gli Stati democratici e la Chiesa stessa”. Lo sottolinea il presidente del Senato, Pietro Grasso in un intervento pubblicato dalla rivista dei gesuiti ‘Civilta’ Cattolica’. Il contributo del presidente Grasso e le sue riflessioni sul pontificato di papa Bergoglio sono riprese da un suo discorso pronunciato giorni fa alla presentazione del volume ”Papa Francesco. La verita’ e’ un incontro. Omelie da Santa Marta” curato dallo stesso direttore della rivista, padre Antonio Spadaro. Un tema, quello della corruzione, ricorda il presidente del Senato, ripreso piu’ volte da Francesco, che ha paragonato i corritti a coloro che ”danno da mangiare ai loro figli ‘pane sporco’; e anche la settimana scorsa lo ha fatto, chiedendo attenzione – ha ricordato – perche’ ‘e’ facile entrare nelle cricche della corruzione’, e mai come in questi giorni queste parole andrebbero scolpite nella pietra”’. ”Con una sintesi economicamente e politicamente, oltre che spiritualmente, impeccabile, Papa Francesco – sottolinea Grasso – si chiede: ‘Chi paga la corruzione? La paga il povero. Pagano gli ospedali senza medicine, gli ammalati che non hanno cura, i bambini senza educazione”’. gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24021 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014