torna su
28/10/2020
28/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: carabinieri, sparatoria Centocelle e' stata una vendetta

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 23/07/2014 ore 21:00
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:23)

Roma, 23 lug 2014 – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno notificato a Casimiro Nori, ferito a colpi di pistola la sera del 9 giugno scorso in via delle Mandragore, nel quartiere romano di Centocelle, un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Roma, emessa dal Gip del Tribunale di Roma. La misura – riferisce una nota – scaturisce dalle risultanze dell’attivita’ di indagine svolta dai Carabinieri di via In Selci a seguito del suo tentato omicidio, e per il quale sono stati gia’ arrestati i gemelli Fabbrini. Le indagini dei Carabinieri hanno infatti consentito di accertare che Nori, poco prima del suo ferimento, aveva esploso due colpi d’arma da fuoco all’indirizzo del padre dei gemelli, senza colpirlo, utilizzando un revolver calibro 38, rinvenuto sulla scienza del crimine. Mentre restano ancora da chiarire i motivi che lo avevano spinto a sparare contro il papa’ dei gemelli Fabbrini, Nori, che si trova ancora ricoverato presso un luogo di cura fuori Roma, con questa misura non potra’ dimorare nella Capitale. com-stt sam

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014