torna su
26/02/2021
26/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: Gdf sequestra 2,3 milioni a capo ultras della Lazio (2)

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 23/07/2014 ore 9:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:23)

Roma, 23 lug 2014 – Le complesse indagini di polizia economico-finanziaria, avviate nell’aprile scorso su delega della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Roma, hanno consentito – si spiega in una nota – di confermare e rafforzare le evidenze investigative rispetto al notevole tenore di vita di ‘Diabolik’ Piscitelli e del suo nucleo familiare, a fronte dei modesti redditi dichiarati. Gli accertamenti hanno permesso di ricostruire in modo compiuto – si aggiunge – la rete degli interessi commerciali, soprattutto legati alla commercializzazione dei gadget della sua squadra del cuore, tra cui la riproduzione, in svariare forme, dell’immagine di ‘Mister Enrich’, un fumetto inglese divenuto nel tempo il simboli del gruppo degli ”Irriducibili” Nel dettaglio, la misura di prevenzione patrimoniale disposta dal Tribunale di Roma ed oggi eseguita dalle Fiamme Gialle, ha interessato; patrimonio aziendale e beni di una societa’, con sede a Roma; il fondo comune e l’intero patrimonio di un’associazione culturale, gestita insieme ad altre figure di spicco della frangia estrema della tifoseria laziale. Sequestrate anche le quote societarie di una azienda di stampa; due immobili, di rilevanti dimensioni e valore, nella zona di Grottaferrata; 3 autoveicoli; rapporti bancari postali assicurativi azioni. Il valore complessivo di stima dei beni sottoposti a sequestro e’ – si sottolinea – di oltre 2 milioni e 300mila euro cro tmn

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24935 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014