torna su
25/02/2021
25/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma: Assemblea Capitolina approva il bilancio 2014

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 1/08/2014 ore 8:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:24)

Roma, 1 ago 2014 – Con 28 voti a favore, 12 contrari e un astenuto l’Assemblea Capitolina ha approvato nella notte il Bilancio 2014 al termine di una maratona che ha visto protagonista l’opposizione, ben ferma a contestare la manovra voluta dal sindaco Ignazio Marino e dalla sua Giunta. Un bilancio che ‘pesa’ 6,5 miliardi di euro e che vede la novita’ della Tasi che promette di pesare sulle tasche di molti romani proprietari di una seconda casa nella Capitale. La Tasi infatti ammonta al 2,5 per mille sulla prima casa e, sulla seconda casa unita all’Imu, sale all’11,4. Insieme a queste tasse cresce del 4 PERCENTO la tassa sui rifiuti, mentre l’Irpef resta al 9 per mille con oltre 500 romani che non pagheranno quella comunale. La manovra, sul fronte degli aumenti e dei rincari, non si ferma qui e i romani e non solo dovranno pagare di piu’ per parcheggiare sulle strisce blu cosi’ come paghera’ di piu’ chi risiede in zone Ztl, chi usufruisce dei servizi offerti dagli asili e per i musei. In aumento anche la tassa di soggiorno (per gli alberghi a 5 stelle si passa da 3 a 7 euro al giorno) misura che ha innescato una polemica tra gli operatori del settore e il sindaco, cosi’ come cresce anche la tassa di occupazione del suolo pubblico per le piazze del Centro Storico, dunque se i Rolling Stones decidessero di tornare a suonare al Circo Massimo, invece di 8 mila euro dovrebbero sborsarne 200 mila. Del resto Marino, all’indomani delle polemiche sull’affitto alla rock band del Circo Massimo lo aveva detto: ”aumenteremo, con l’approvazione del bilancio, la tassa di occupazione del suolo pubblico” e cosi’ e’ avvenuto. Meno incisiva – ma nei giorni scorsi e’ stato sottolineato da molti cittadini – l’aumento dei coefficienti moltiplicatori, con i camion bar che si vedranno aumentare la Cosap di 3,5 volte, mentre di 3 volte cresce per chi vende souvenir 3 volte. A non subire ‘scossoni’ verso il basso con i tagli sono 2 settori, il sociale e la cultura. Dunque 32 milioni di euro che saranno suddivisi in 5 milioni di euro per le manifestazioni culturali, 5,3 milioni di euro per i servizi sociali, 3 milioni di euro ai Municipi per la manutenzione stradale, 2,7 milioni di euro per la manutenzione del verde. bet sam

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24926 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014