torna su
28/01/2021
28/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: Dio non e' un mago con la bacchetta, sta nelle piccole cose

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/09/2014 ore 11:41
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:26)

Ha fatto l’universo e lo ha lasciate andare con leggi interne Citta’ del Vaticano, 8 set 2014 – Il Dio della grande storia e’ anche nella piccola storia, li’, perche’ vuole camminare con ognuno. Cosi’ Papa Francesco nell’omelia mattutina a casa Santa Marta, che ha sottolineato come Dio non e’ un mago con la bacchetta magica. Nel giorno in cui si festeggia la Nativita’ di Maria, Papa Francesco ha offerto la sua meditazione sulla Creazione e il cammino che Dio fa con noi nella storia. Quando leggiamo il libro della Genesi, ha osservato Bergoglio a quanto riportato dalla Radio vaticana, c’e’ il pericolo di pensare che Dio sia stato un mago che faceva le cose con la bacchetta magica. Ma, ha avvertito, non e’ stato cosi”, perche’ Dio ha fatto le cose e le ha lasciate andare con le leggi interne, interiori che Lui ha dato ad ognuna, perche’ si sviluppassero, perche’ arrivassero alla pienezza. Il Signore, ha soggiunto, alle cose dell’universo ha dato autonomia, ma non indipendenza: Perche’ Dio non e’ mago, e’ creatore! Ma quando al sesto giorno, di quel racconto, arriva la creazione dell’uomo da’ un’altra autonomia, un po’ diversa, ma non indipendente: un’autonomia che e’ la liberta’. E dice all’uomo di andare avanti nella storia, lo fa il responsabile della creazione, anche perche’ dominasse il creato, perche’ lo portasse avanti e cosi’ arrivasse alla pienezza dei tempi. E quale era la pienezza dei tempi? Quello che lui aveva nel cuore: l’arrivo di suo figlio. Francesco ha citato San Tommaso, laddove afferma: Non spaventarsi delle cose grandi, ma anche avere conto delle piccole, questo e’ divino. E cosi’ e’ Dio – ha ripreso il Papa – sta nelle cose grandi, ma anche nelle piccole: E il Signore che cammina con Dio e’ anche il Signore della pazienza. La pazienza di Dio. La pazienza che ha avuto con tutte queste generazioni. Con tutte queste persone che hanno vissuto la loro storia di grazia e peccato, Dio e’ paziente. Dio cammina con noi, perche’ lui vuole che tutti noi arriviamo ad essere conformi all’immagine di Suo Figlio. E da quel momento che ci ha dato la liberta’ nella creazione – non l’indipendenza – fino ad oggi continua a camminare. Ska

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24715 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014