torna su
18/06/2019
18/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Papa: no a diffidenza e ostilita' verso migranti. Cristiani si impegnino

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 23/09/2014 ore 12:00
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:28)

Citta’ del Vaticano, 23 set 2014 – In ”un’epoca di cosi’ vaste migrazioni”, come quella che stiamo vivendo la risposta non puo’ essere l’ ”indiffidenza e l’ostilita”’, ma sempre quella ”dell’accoglienza e della solidarieta”’. A chiederlo e’ papa Francesco che ricorda che ”un gran numero di persone lascia i luoghi d’origine e intraprende il rischioso viaggio della speranza con un bagaglio pieno di desideri e di paure, alla ricerca di condizioni di vita piu’ umane” ma spesso si scontra con sentimenti poco caritatevoli una volta raggiunta la meta del proprio viaggio. Un nuovo invito ad un approccio cristiano al non sempre semplice tema delle migrazioni di massa che il Pontefice ha fatto nel suo Messaggio per la prossima Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si celebrera’ in tutto il mondo domenica 18 gennaio 2015. Tema scelto per quest’anno: ”Chiesa senza frontiere: madre di tutti” che pone l’accento sull’impegno che deve vedere in prima fila proprio le comunita’ cristiane. ”Diffidenze e ostilita”’ verso chi e’ costretto a fuggire dalle proprie terre, non si nasconde infatti Francesco, alberga ”anche nelle comunita’ ecclesiali” e questo, ”prima ancora che si conoscano le storie di vita, di persecuzione o di miseria delle persone coinvolte”. ”In tal caso, – aggiunge subito papa Bergoglio – sospetti e pregiudizi si pongono in conflitto con il comandamento biblico di accogliere con rispetto e solidarieta’ lo straniero bisognoso”. ”La Chiesa senza frontiere, madre di tutti, – si legge nel Messaggio – diffonde nel mondo la cultura dell’accoglienza e della solidarieta’, secondo la quale nessuno va considerato inutile, fuori posto o da scartare. Se vive effettivamente la sua maternita’, la comunita’ cristiana – sottolinea ancora il Papa – nutre, orienta e indica la strada, accompagna con pazienza, si fa vicina nella preghiera e nelle opere di misericordia”. gc

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20356 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014