torna su
28/09/2020
28/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lazio, in arrivo 3 miliardi dall’Europa

Per rilanciare l’agricoltura, il lavoro e la qualità della vita

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/06/2015 ore 16:40
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:47)

Oltre 3 miliardi di euro e 45 azioni cardine per rilanciare il lavoro, l’agricoltura e la qualità della vita e cambiare il volto del Lazio. A presentare la programmazione unitaria 2014-2020 dei fondi Sie (Strutturali e investimenti europei) è stato lo stesso presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Il Lazio è la prima regione italiana che raccoglie le istanze della comunità europea: evento unitario per i tre fondi messi a disposizione (Fondo sociale europeo, Fondo di sviluppo regionale e quello Agricolo per lo sviluppo rurale). Tutti i cittadini potranno informarsi presso gli “sportelli Europa”, che saranno aperti al più presto, assicurano dalla Regione,  per dare a tutti l’accessibilità ai bandi. I fondi regionali saranno dedicati a ricerca scientifica, innovazione, valorizzazione del settore agricolo, tutela patrimonio storico-culturale, sviluppo tecnologico e digitale, mobilità sostenibile, ambiente e sicurezza del territorio. In particolare, tra gli interventi più immediati quelli della sezione «La leva della conoscenza»: 263 milioni, 25 a partire dai prossimi giorni. Per la «Qualità della vita» sono stati stanziati 3,8 milioni (29 asili nido, 1000 posti): la Regione finanzierà l’avvio dei servizi per 23 strutture nel Lazio (760 nuovi posti) più altre sei a Roma (414 posti). 70 milioni andranno ai progetti di riconversione industriale. (G.I.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23749 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014