torna su
27/09/2020
27/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Testaccio: sgominata baby gang 1998

Gruppo di minorenni seminava paura tra i coetanei

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 27/07/2015 ore 12:07
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:50)

A conclusione di una complessa attività di indagine a carico di 12 soggetti, i Carabinieri della Stazione Aventino hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma nei confronti di 4 minorenni, italiani, di età tra i 15 e i 17 anni, per i reati di rapina aggravata in concorso e porto abusivo di arma da taglio. Le attività investigative condotte dai militari, da maggio a luglio, sono iniziate dopo una rapina avvenuta nello storico quartiere di Testaccio, commessa dai 4 minori, armati di coltello e noccoliera, ai danni di 2 ventenni universitari che avevano appena prelevato del denaro contante dal bancomat, prima di recarsi nei locali della movida tra via Galvani e via di Monte Testaccio. Grazie ad alcuni elementi forniti dalle vittime, i militari hanno potuto orientare l’attività investigativa verso un gruppo di minorenni, già noto per bravate, provenienti da famiglie problematiche, che si incontravano in una pizzeria della zona. Monitorando i profili personali dei sospettati sui social network, i militari sono risaliti alle frequentazioni ed ai legami della banda criminale, che aveva anche una sorta di codici distintivi di appartenenza, ossia tatuaggi di un certo tipo, ed in particolare la cifra “1998”, anno di nascita di molti dei componenti, che si è scoperto poi stava imperversando per il quartiere, disseminando paura tra i coetanei. (gc)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23749 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014