torna su
25/11/2020
25/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Tagliavanti a Radiocolonna, saremo al fianco delle imprese

Il neo presidente della Camera di Commercio di Roma: rilanciare la città

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 11/08/2015 ore 14:18
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:52)

“Le imprese devono ritrovare la Camera di Commercio al loro fianco e devono sentire questa vicinanza ora più che mai. Sarà un lavoro collettivo, non di una persona al comando, ma di un’intera squadra che si impegnerà per il rilancio della Capitale e dell’intero territorio”. C’è grande soddisfazione e ottimismo nelle parole di Lorenzo Tagliavanti, nuovo presidente della Camera di Commercio di Roma, eletto dopo le due ‘fumate nere’ della scorsa settimana nel corso della riunione del Consiglio camerale di oggi. Tagliavanti, che prende il posto di Giancarlo Cremonesi, ha spiegato a Radiocolonna.it di aspettarsi “un grande lavoro” che non sarà l’opera di un uomo solo al comando ma di una ‘collettività’. “Ci aspetta un grande lavoro che faremo tutti insieme, con tutti i rappresentanti e gli associati della Camera di Commercio”, ha sottolineato Tagliavanti ribadendo: “L’obiettivo, in quesa delicata fase di crisi economica, è quello di ridare alle imprese più competitività”. Già nel discorso al consiglio camerale poco dopo la sua elezione, Tagliavanti ha auspicato “che le forze imprenditoriali trovino tutte una strada comune, partendo dalle grandi cose che ci uniscono e mettendo da parte le piccole cose che ci dividono”. Un dovere da mettere in atto “per la fantastica città di Roma”. E per fare questo c’è da attivarsi subito su tre versanti: Digitalizzazione, internazionalizzazione e innovazione. “La prima emergenza è l’economia digitale, siamo troppo indietro. Perdere la battaglia digitale significa non dare alle piccole imprese un’opportunità per competere”. Inoltre bisogna “far entrare le nostre imprese nel mercato globale, – ha aggiunto – e questo si chiama internazionalizzazione. La globalizzazione per le imprese e’ più un’opportunità che un danno”. “Terzo punto: innovazione”, ha continuato il presidente sottolineando la necessità di “rafforzare i punti di debolezza come il credito e la formazione”. (gc)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24227 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014