torna su
29/09/2020
29/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Eur Spa, polemica Marino – MEF su nomina Diacetti

Dura lettera del sindaco al Ministero dell’Economia sul nuovo pres. di EUR Spa

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 4/09/2015 ore 13:29
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:54)

Il sindaco Ignazio Marino è tornato nella Capitale. Battagliero più che mai, nella giornata di ieri ha partecipato alla giunta capitolina, ha presenziato al sit-in organizzato dal PD a Don Bosco e da ultimo – come riporta Il Messaggero – ha protestato formalmente con il MEF per la nomina del nuovo presidente di Eur Spa. La società partecipata al 90% dal dicastero di Padoan e al 10% dal Comune di Roma ha nominato al vertice aziendale Roberto Diacetti, vecchia conoscenza dell’universo delle partecipate romane. Già AD di Atac durante l’era Alemanno, nel 2013 è stata la seconda testa a cadere – dopo quella del Capo dei Vigili Buttarelli – per scelta della nuova giunta di centrosinistra. Marino – che il giorno della nomina di Diacetti era ancora in vacanza – si è trovato così un “nemico” al vertice di un’importante azienda partecipata che possiede i più importanti edifici storici dell’EUR. Una decisione contestata dal Campidoglio che ha imputato al Mef la mancata concertazione e il colpo di mano che ha portato alla Presidenza una figura non gradita a chi – come il Comune – detiene il 10% del pacchetto azionario. Il Messaggero riporta lo stupore del vicesindaco Causi che non era informato della vicenda e nelle lotte di potere capitoline segna un punto a favore del duo Alfano – Augello, i veri registi della nomina di Roberto Diacetti alla guida di Eur Spa. (gds)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23761 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014