torna su
27/09/2020
27/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Maltempo: Codacons, esposto in Procura su disagi a Roma

Capire quanto la questione 'mafia capitale' ha influito

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 7/09/2015 ore 12:53
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:54)

Il Codacons ha presentato oggi alla Procura della Repubblica di Roma l’annunciato esposto sui disagi e allagamenti che hanno colpito nei giorni scorsi la capitale a seguito del temporale abbattutosi in città”. Lo comunica in una nota il Codacons. “Si legge nella denuncia dell’associazione – prosegue la nota – ‘È l’ennesima dimostrazione dell’incapacità della p.a. a far fronte, tra l’altro, ad una situazione metereologica largamente prevista con anticipo e non avere saputo garantire a fronte della stessa la funzionalità della città ivi compresa la regolarità del trasporto e la sicurezza della collettività. Sono diversi i punti oscuri e gli interrogativi che l’autorità adita deve necessariamente chiarire al fine di verificare eventuali responsabilità e fattispecie penalmente rilevanti in merito alla gestione della emergenza maltempo, sul cosa sia accaduto realmente, sul come mai nonostante le previsioni della Protezione civile, Roma sia finita nel caos, sul quando e come viene eseguita la disostruzione dei tombini, la manutenzione e la pulizia delle strade quando viene effettuato il censimento, monitoraggio, sorveglianza e potature delle alberature, la manutenzione delle aree verdi e dei giardini e la cura di alberi e piante, sul come sia possibile che una linea metropolitana nuova di zecca e inaugurata solo pochi mesi fa si blocchi al primo temporale, rilevando come possa trattarsi, di una palese inefficienza a 360 gradi da parte della pubblica amministrazione e di tutti soggetti, privati e/o istituzionali, addetti ad attività di controllo e di sicurezza. Da tale quadro emerge la necessità dell’intervento dell’autorità procedente per fare immediatamente luce e chiarezza sulla vicenda, poiché accertati i fatti e le eventuali responsabilità si potrebbero configurare, diverse fattispecie penalmente rilevanti ivi compreso reato di cui all’Art. 432 c.p. Attentati alla sicurezza dei trasporti, l’art. 328 c.p. Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione, l’ Art. 340 c.p. Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità. l’Art. 331 c.p. Interruzione di un servizio pubblico o di pubblica necessità oltre responsabilità in ordine al fronte sicurezza dei mezzi pubblici e degli autobus”. “Vogliamo capire inoltre quanto la questione ‘mafia capitale’ abbia influito sull’incapacità dell’amministrazione di gestire l’emergenza maltempo, curare gli alberi e disostruire tombini e caditoie – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – e ricordiamo a tutti i cittadini romani che, in vista del processo che si aprirà il 5 novembre prossimo, possono costituirsi parte offesa e chiedere i danni, seguendo la procedura indicata sul sito www.codacons.it”. (gc)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23749 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014