torna su
29/09/2020
29/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti: Zingaretti, da Regione 185 mln per differenziata

Marino: sistema impiantistico Lazio è fragile

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/09/2015 ore 15:54
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:54)

“Grazie al decreto 35 abbiamo liquidato agli enti locali oltre 80 milioni. Per il triennio 14-16 abbiamo stanziato quasi 105 milioni sulla differenziata. In totale, dunque, sono stati destinati all’aumento della differenziata circa 185 milioni di euro, di cui circa 100 già erogati. Dei 185 circa 74 sono destinati a Roma Capitale, a cui sono stati già trasferiti circa 44 milioni”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso dell’audizione in commissione Ecomafie. “Abbiamo tentato di concentrarci sulla necessità di garantire agli enti locali gli strumenti economici per fare fronte alle nuove forme di raccolta differenziata, – ha spiegato il Governatore – e grazie al ricorso al decreto 35 abbiamo dato la priorità affinché si sbloccassero i finanziamenti previsti ma non trasferiti. Poi, abbiamo stanziato nuove risorse sull’obiettivo differenziata perché ritenevamo necessario prevedere una stagione di nuovi finanziamenti”.  Per il sindaco di Roma Ignazio Marino, “il sistema impiantistico laziale presenta fragilità, rigidità e precarietà che danno luogo a frequenti interruzioni di servizio e lasciano incombenti minacce di crisi nel ciclo di trattamento e smaltimento”. Nel corso dell’audizione in Commissione Ecomafie, il primo cittadino ha spiegato che “il sistema è fragile, poiché non presenta elementi suppletivi dimensionali o tecnici, cosicché il ciclo dei rifiuti di Roma si trova a collassare nel caso di momentanea indisponibilità di una sola linea di trattamento meccanico biologico o di termotrattamento (l’inceneritore di Colleferro, ad esempio, è vetusto e spesso interrompe le lavorazioni per guasti e manutenzioni straordinarie), ovvero per circostanze extraterritoriali, quali, a titolo di esempio, il fermo di impianti di incenerimento, di recupero o di smaltimento di altre regioni utilizzati dagli operatori della Capitale”. (gc) (fonte Omniroma)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23762 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014