torna su
22/09/2020
22/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Trasporti: Esposito, se Renzi dice no ci affideremo a fortuna

Commissario? Non io, ma ho già un nome in mente

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 5/10/2015 ore 13:25
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:57)

 “Quello che è importante non è sapere il nome ma essere consapevoli che chiunque sia debba sapere quello che va a fare. Deve sapere che cosa è una metropolitana, un treno, un binario di scambio. Se dal premier arrivasse un no alla mia proposta, allora, come ho già avuto modo di ribadire in precedenza, dovremmo affidarci alla fortuna e le cose rimarranno a 10 anni fa, dieci anni di ‘non fatto’. Ma io sono ottimista per natura e so che ognuno ha chiaro dove risiedono i problemi”. Lo ha detto l’assessore capitolino alla Mobilità Stefano Esposito interpellato da Omniroma. “Se c’è una cosa che mi sento di escludere è che, qualora il premier accogliesse la mia richiesta di nominare un commissario straordinario per la manutenzione delle metropolitane, quello non sarò io, ma ho in testa chi potrebbe farlo e di certo non lo dirò a voi giornalisti”, ha spiegato. “Improta commissario? Ma se è appena stato nominato segretario dell’Authority ai trasporti, su, siamo seri – ha aggiunto.  “Vigilantes armati a bordo dei bus. Almeno su quelli delle linee più a rischio. Se ne riparla dopo l’ennesima aggressione a un conducente della linea 03 ad Acilia, rimasto ferito a un braccio a causa di una coltellata. Le statistiche del 2015, infatti, evidenziano la crescita del fenomeno rispetto al passato”. E’ quanto si legge sulla pagina web dell’Agenzia per la mobilità. “La vigilanza sui bus arriverà presto – ha affermato l’assessore capitolino alla Mobilità, Stefano Esposito – Atac mi sta consegnando la relazione che ho chiesto e manderemo le guardie dove servono”.  “L’orientamento sembra quello di privilegiare le ore notturne e i percorsi ritenuti più pericolosi per gli autisti – si legge – Un aumento della sorveglianza, però, servirebbe anche nel metrò e dovunque operino i controllori dell’Atac, visto che venerdì scorso uno di loro è stato aggredito, beccandosi un pugno in pieno volto, alla stazione Termini da un passeggero al quale aveva chiesto richiesto di mostrare il biglietto”. (gc)

red

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23712 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014