torna su
29/09/2020
29/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lombardia: arrestato vicepresidente Regione Mantovani

accusato di abuso di ufficio, turbativa d'asta, corruzione e concussione

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 13/10/2015 ore 13:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:58)

 Il vicepresidente di regione Lombardia Mario Mantovani e’ stato arrestato questa mattina. E’ accusato di abuso di ufficio, turbativa d’asta, corruzione e concussione per appalti nella sanita’ in Lombardia. Con lui arrestate altre due persone. Il vicepresidente di Regione Lombardia, in quota a Forza Italia, Mario Mantovani, e’ stato arrestato, questa mattina, dalla Guardia di Finanza di Milano, nell’ambito delle indagini condotte dal procuratore aggiunto Giulia Perrotti e dal sostituto Giovanni Polizzi. Le accuse, a quanto si apprende da un comunicato stampa diffuso dalla Procura meneghina, sarebbero di concussione, corruzione aggravata e turbata liberta’ degli incanti. L’ordinanza, emessa dal GIP milanese Stefania Pepe, chiede la custodia cautelare in carcere di Mantovani e di altri 2 indagati: Giacomo di Capua, collaboratore di Mantovani, residente ad Arconate, comune di provincia di Milano in cui e’ nato e risiede Mantovani e, dove, ha ricoperto la carica di sindaco e angelo Bianchi, residente a Melegnano, sempre provincia di Milano e ingegnere del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Lombardia e la Liguria. Sempre stando al documento diffuso dalla Procura meneghina, i fatti contestati sarebbero stati commessi tra il 6 giugno 2012 e il 30 giugno 2014, periodo che comprende, anche, l’insediamento della giunta Maroni, votata alla totale trasparenza e in cui lo stesso Mantovani ha ricoperto, fino a poco tempo fa, il duplice ruolo di vicepresidente e di assessore alla Salute. Parallelamente agli arresti sono state eseguite perquisizioni, nelle province di Milano, Pavia, Varese, Vercelli e Rimini, negli uffici della sede di Regione Lombardia, presso 9 abitazioni e 17 enti/societa’ riconducibili ai 3 arrestati e ad altri 12 indagati, accusati di concorso, a vario titolo, nei reati sopracitati. Sono stati sequestrati diversi documenti relativi, anche, a ulteriori ipotesi di reato. Nel frattempo, questa mattina, a Palazzo Lombardia, sede della Giunta regionale, e’ in corso un convegno per celebrare la ‘Giornata della trasparenza’, a cui avrebbe dovuto partecipare anche Mantovani. (fonte Italpress)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23766 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014