torna su
29/09/2020
29/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Tevere, De Luca: ok a Osservatorio per la rinascita del fiume

Lo afferma in una nota il Presidente della Commissione Ambiente Athos De Luca

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 14/10/2015 ore 16:37
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:58)

“La Giunta di Roma Capitale ha approvato la Delibera che istituisce l’Osservatorio Tevere, uno strumento indispensabile per la rinascita del Fiume. L’Osservatorio Tevere, presso l’Assessorato all’Ambiente, sarà un punto di riferimento, una regia istituzionale per avviare il “Contratto di Fiume”, per favorire la massima partecipazione ad un programma di azione strategica, che veda protagonisti le istituzioni, a partire dai Municipi alle associazioni e alle imprese. L’Osservatorio sarà il nuovo motore della rinascita del Fiume”. Lo afferma in una nota il Presidente della Commissione Ambiente Athos De Luca.

“L’amministrazione capitolina dovrebbe avere tra gli obbiettivi prioritari la tutela e la valorizzazione del Bacino Fluviale del Tevere. Dopo lo smantellamento dell’ Ufficio Tevere, Roma non ha più avuto una unità organizzativa competente che si occupasse specificatamente del Tevere, che è alla ribalta della cronaca solo per le piene e il degrado, anziché costituire una straordinaria risorsa ambientale, sociale, culturale e turistica. I paradosso è che il Tevere – prosegue De Luca – era molto più accessibile e vissuto in passato che oggi, malgrado i progressi e la modernizzazione e le grandi trasformazioni della città. Un ostacolo alla valorizzazione del Fiume sono state sempre la frammentazione delle competenze e forse il fatto che sul Tevere non si possono rilasciare licenze edilizie! Oggi vi sono delle importanti novità rispetto al Fiume. Il Ministero dell’Ambiente, ha istituzionalizzato i Contratti di Fiume, strumenti strategici per giungere ad un Programma di Azione condiviso con tutti i soggetti istituzionali, associativi e imprenditoriali del territorio.

“La Regione ha approvato in Giunta il trasferimento delle competenze delle concessioni demaniali a Roma Capitale. La stessa Legge di Roma Capitale conferisce al Comune nuove e importanti competenze per “beni storici, artistici, ambientali e fluviali” (Legge 5 maggio 2009, n. 42). Attraverso la Comunità Europea si possono attingere importanti risorse dai programmi di risanamento idrogeologico e la valorizzazione del Fiume. Basta andare a Parigi e Londra per capire quali grandi opportunità può offrire il Fiume alla vita di una città. Per questa ragione ritengo – dichiara De Luca – che il Fiume sia una grande opportunità per la città e rivolgo un appello alle grandi aziende e imprese romane, per sponsorizzare interventi di riqualificazione del Fiume (illuminazione, sicurezza, decoro e accesso, anche con ascensore…), che sono i primi interventi per favorirne la utilizzazione. Vi sarà una nuova gestione delle concessioni per attività ricreative, sportive e sociali compatibili per far vivere il Fiume”.

“Ci sono centinaia di richieste e proposte nei cassetti dell’amministrazione che andrebbero esaminate a partire dalla regolarizzazione delle concessioni dei galleggianti, per favorirne la riqualificazione il decoro e la sicurezza. Sono stati recuperati 8 milioni di finanziamenti Regionali su progetti già pronti che potranno partire entro il 2016. Il piano di azione del Contratto di Fiume, dovrà esaminare nuovi progetti da anni nel cassetto, dalla navigabilità al turismo, alla cultura. Per il Giubileo si confida che non ci si dimentichi del ‘Biondo Tevere’ – conclude De Luca – almeno per il decoro e un piano di primo intervento di illuminazione (per esempio basterebbe qualche punto luce appropriato per valorizzare anche di notte lo splendore dell’Isola Tiberina e renderla più sicura). Va ricordato che il Tevere nella parte del Centro Storico è patrimonio dell’Unesco e secondo il regolamento andrebbe curato e tutelato, pena la esclusione dai siti inseriti tra il patrimonio culturale dell’umanità”. (gds – fonte OMNIROMA)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23762 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014