torna su
25/11/2020
25/11/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma sicura, nasce l'Osservatorio su servizi di vigilanza abusivi

Un argine contro l'abusivismo dilagante

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 12/11/2015 ore 15:25
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:02)

Un “Osservatorio sui servizi di vigilanza abusivi”, per segnalare fenomeni di irregolarità e concorrenza sleale nel settore della sicurezza. Ad annunciarlo è Domenico Palma, presidente di Assicurezza, l’Associazione nazionale delle imprese di vigilanza e dei servizi per la sicurezza aderente a Confesercenti, durante la presentazione del convegno “La Certificazione degli Istituti di vigilanza: il nostro futuro, la vostra sicurezza”  svoltosi oggi a Roma. Secondo Palma, in questi anni le pmi di vigilanza presenti in Italia hanno dato un importante contributo alla sicurezza delle nostre città ed imprese, offrendo servizi qualificati e liberando le forze dell’ordine da compiti ripetitivi e di routine. Ma tutto ciò è oggi messo in discussione da un lato da interventi sul comparto che rispondono solo alle logiche dei grandi gruppi, dall’altro da un abusivismo dilagante e sempre più organizzato. Per questo abbiamo deciso di lanciare un Osservatorio per segnalare abusivi e fenomeni di concorrenza sleale nel settore, uno strumento nuovo e rivolto al dialogo e alla collaborazione con le prefetture”.

Proprio per questo “l’organizzazione e la presenza capillare, la professionalità e l’abnegazione delle imprese di vigilanza privata e delle guardie giurate sono un patrimonio importante ed una risorsa diffusa e garantiscono servizi qualificati per le diverse esigenze delle singole realtà. Nell’ottica della pluralità imprenditoriale chiediamo al governo e alle istituzioni di non penalizzare le piccole imprese di questo settore per difendere solo il business di pochi grandi gruppi di vigilanza che vogliono imporre tariffe e servizi in condizioni di monopolio, desertificando un comparto vitale e qualificato. In un contesto economico appena in fase di ripresa, questo causerebbe la chiusura di migliaia di imprese con pesanti perdite occupazionali a vantaggio di intermediari ed allargando la sfera dell’abusivismo e dell’illegalità. Così come è centrale il tema della certificazione: Assicurezza e la sua rete diffusa di piccole imprese si pone come obiettivo l’innalzamento della qualità professionale e delle capacità tecniche degli Istituti di vigilanza per rispondere all’esigenza di nuove regole che rendano più efficiente il comparto, a fronte dei costi che le nostre piccole imprese sostengono”. (g.f.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24218 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014