torna su
19/10/2020
19/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Nordic Tales fa tappa a Roma contro la sclerosi multipla

A Villa Pamphili il penultimo appuntamento dell'iniziativa di solidarietà

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 24/06/2016 ore 8:42
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:27)

E’ nella Città Eterna la penultima tappa del Tour Nordic Tales Edizione 2016, progetto nato lo scorso anno per camminare insieme contro la sclerosi multipla. L’iniziativa ha il patrocinio di AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla e della SINW – Scuola Italiana di Nordic Walking, della Città di Roma, e il supporto non condizionato di Sanofi Genzyme. Pazienti, familiari amici e tutti coloro che vogliono dare il loro sostegno si ritroveranno alle ore 17.30 del 24 giugno a Villa Doria Pamphilj (punto di ritrovo davanti al punto jogging accanto all’ingresso da Via Vitellia 102). La camminata, un modo per amplificare la voce delle persone con sclerosi multipla, sarà anche l’occasione per apprendere la tecnica base del Nordic Walking.

“Astenia, e mancanza di coordinazione sono i problemi motori che i malati di sclerosi multipla si trovano ad affrontare,” afferma il Dr. Claudio Gasperini, UO Neurologia AO San Camillo di Roma – quindi la camminata con le racchette tipica del Nordic Walking ha una grande efficacia riabilitativa. Sostengo volentieri la camminata Nordic Tales perché anche i 7.500 malati di Sclerosi Multipla del Lazio possano far sentire la propria voce.” La partecipazione è gratuita e aperta a tutti e la durata prevista è di circa un’ora, sulla base delle esigenze dei partecipanti. La Scuola Italiana Nordic Walking è presente con istruttori specificamente formati per seguire persone con SM, per insegnare la tecnica di utilizzo delle bacchette e guidare la camminata all’interno del Parco. 
 

“Dal 2015 sosteniamo con entusiasmo il progetto Nordic Tales, insegnando e accompagnando nelle camminate persone con diversi livelli di disabilità,” afferma Pino Dellasega, istruttore e presidente della Scuola Italiana di Nordic Walking. “Il Nordic Walking è un’attività fisica adatta a tutti e completa, in quanto interessa fino al 90% della muscolatura. Per chi, come noi, lo pratica con passione da tanti anni, però, non è solo questo: è soprattutto un viaggio interiore, a contatto con gli altri e la natura, per conoscersi meglio e affrontare le sfide della quotidianità.”

 

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa che può alterare l’equilibrio e la stabilità dei movimenti delle persone che ne sono affette; secondo gli ultimi dati del Barometro SM 2016, nuovo strumento di valutazione della malattia creato da AISM e Fondazione Italiana SM e presentato il 18 maggio al Ministro Lorenzin, in Italia le persone affette da SM sono 110.000, con 3400 nuove diagnosi all’anno, la maggior parte giovani tra i 20 e i 40 anni.
Il Nordic Walking si è rivelato adatto a questa patologia grazie all’utilizzo dei bastoncini da camminata e allo spirito di gruppo che lo accompagna. Per questo motivo, AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, sostiene l’iniziativa quale momento di aggregazione e attività fisica all’aria aperta, elementi fondamentali per una migliore qualità di vita delle persone che convivono con la patologia.

 

I partecipanti e i supporter sono invitati a contribuire con testi, immagini o video attraverso i canali social come Twitter e Facebook con l’hashtag .
Dopo la tappa romana, l’edizione 2016 di Nordic Tales si concluderà a l’Aquila il 25 giugno.
Nell’ambito delle iniziative a favore delle persone con SM, Sanofi Genzyme ha ribadito il proprio impegno attraverso il progetto “The World vs.MS”, una campagna europea nata per far incontrare i bisogni quotidiani di chi convive con questa patologia con idee e soluzioni innovative.
Dopo la prima fase, terminata il 6 giugno scorso, nella quale malati e caregiver erano stimolati a raccontare, sul sito theworldvsms.com/it, le sfide quotidiane della comunità dei pazienti, partirà ad agosto la seconda fase: gli innovatori di tutta Europa saranno chiamati a trovare soluzioni per questi bisogni. In palio 100 mila euro per sviluppare l’idea vincente, in collaborazione con l’organizzazione non profit Sclerosi Multipla Irlanda.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23918 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014