torna su
22/10/2020
22/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Metro C, Anac: su sicurezza spesi 30 milioni extra

Per l’Authority di Cantone c’è stata “duplicazione delle voci di costo”

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 16/09/2016 ore 16:04
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

L’Anac, l’Autorità Nazionale Anticorruzione guidata da Raffaele Cantone, sta spulciando i conti di Metro C. Un lavoro lungo e difficile che ha prodotto un nuovo risultato: è emerso, infatti, che il consorzio dei costruttori avrebbe ottenuto 30 milioni di euro extra per dei progetti esecutivi redatti “ina maniera difforme” tali da portare a una “duplicazione delle voci di costo”. I soldi, che erano già stati elargiti da Roma Metropolitane, rientreranno nelle casse del comune. Secondo l’Anac: “le procedure adottate dal Consorzio Metro C per valutare i costi non sono coerenti né con le previsioni del progetto preliminare né con gli obblighi di fornire una stima analitica”. I lavori della metropolitana C sono iniziati nel 2006, le spese sono aumentate del 22% fino a 3,7 miliardi nonostante sia stato accumulato un anno di ritardo.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014