torna su
28/10/2020
28/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti, giorni di fuoco per la sindaca

Raggi chiede aiuto ai romani. Intanto è caccia al nuovo amministratore

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/09/2016 ore 12:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

“Spero che i miei concittadini abbiano un po’ di pazienza, perché stiamo lavorando per avviare quei cambiamenti e quegli effetti che vogliamo raggiungere. Vogliamo una città più pulita e mezzi efficienti, ma ci vuole del tempo. Gli operatori ci hanno aiutato tantissimo, seppure in molti punti la città sia ancora sporca. Non abbiamo la bacchetta magica. Però sono rimasta male quando al termine della pulizia abbiamo trovato i cassonetti vuoti e i rifiuti fuori. Noi ce la stiamo mettendo tutta, abbiamo trovato una macchina, sotto alcuni punti di vista, incancrenita, che deve essere riavviata. Noi stiamo lavorando, ma c’è bisogno della vostra collaborazione”. Così Virginia Raggi, a margine dell’evento Re Boat Roma Race, che si è svolta ieri mattina sulle acque del laghetto dell’Eur.

 

E in effetti la situazione è davvero difficile per quanto riguarda i rifiuti. Intanto, perché l’immondizia continua ad accumularsi agli angoli delle strade. Questo non soltanto per le croniche lacune di Ama, ma anche per l’inciviltà dei romani, che lasciano in giro scarti edilizi rivestiti di eternit (è solo un esempio), al quartiere Coppedè. L’immagine è comparsa su Twitter e ha fatto rapidamente il giro del web, anche perché ieri era stata organizzata una giornata di raccolta di rifiuti ingombranti promossa da Ama.

 

Non va inoltre dimenticato che l’azienda dei rifiuti romana è ancora alla ricerca di un nuovo amministratore, dopo la breve parentesi di Solidoro, che ha lasciato l’incarico lo scorso 1° settembre. Anche Stefano Bina, attuale direttore generale, ha un incarico breve, fino a dicembre, visto che la giunta ha promesso che sarà pubblicato un bando per quel ruolo. Paola Muraro ha intanto assicurato che sulla differenziata “abbiamo chiesto ad Ama di progettare impianti di selezione della plastica, per gli ingombranti, i metalli e tutti i materiali che finalmente troveranno un mercato”.

 

In tema di innovazioni per i rifiuti, va registrata la piccola rivoluzione promessa da Roberto Cavallo, guru della differenziata che sta collaborando con Raggi e Muraro. Da questo punto di vista si preannuncia un porta a porta in tutte le case, da gennaio, in due municipi, per dimostrare che la differenziata si può fare, basta volerlo. Per evitare lo spreco di materiali riciclabili i sacchi dell’indifferenziato verranno dotati di un chip, collegato all’utenza, che consentirà di monitorare il comportamento dei cittadini. Chi differenzia meglio potrà ottenere uno sconto sulla Tari. Non resta che sperare che i buoni propositi si tramutino in realtà, perché il tempo stringe e la situazione si fa sempre più difficile. (Marco Scotti)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014